skip to Main Content
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA!

Il fast food influisce sulla qualità del sonno?

Ti capita mai di avere problemi ad addormentarti la notte e a chiederti perché? Ti sei fermato a considerare che cibo hai mangiato quel giorno? Se ti concedi un doppio espresso o un hamburger grasso con un contorno di patatine fritte un’ora prima di andare a letto, la tua incapacità di dormire potrebbe essere ovvia.

La semplice verità è che tutto ciò che mangi durante il giorno può influenzare il modo in cui dormi la notte. I nutrienti negli alimenti formano i mattoni per minerali e proteine, che aiutano a formare gli amminoacidi necessari per il sonno. I dati mostrano che mangiare meno fibre, più grassi saturi e più zucchero durante il giorno è collegato a un sonno più leggero e meno ristoratore. La ricerca ha dimostrato che il sonno scarso è stato collegato al mangiare di più in generale, insieme a tassi più elevati di obesità. Ed è importante notare che ciò che mangi e il tempismo in cui mangi sono importanti quando si tratta della tua salute generale. Mentre il fast food è conveniente, non fa nulla per aiutarci a vivere una vita lunga e sana.

In che modo il fast food influenza la qualità e la quantità del tuo sonno

La soluzione migliore quando si tratta di dormire bene la notte? Mangiare bene, il che significa prestare molta attenzione a ridurre i grassi e gli zuccheri trasformati, mentre si ottengono le fibre e le proteine ​​di cui il corpo ha bisogno. 

Il fast food tradizionale è elaborato e grasso, il che può innescare il bruciore di stomaco, un riflusso di particelle di cibo e acido dallo stomaco nell’esofago. Saluta una notte molto scomoda e probabilmente insonne. Uno studio pubblicato su Obesity Surgery ha esaminato i comportamenti di 270 pazienti obesi e li ha confrontati con l’indice di massa corporea dei pazienti. I risultati hanno indicato che il consumo di fast food ha avuto il maggiore impatto sui livelli di obesità. Le persone obese generalmente soffrono di altre complicazioni di salute come le malattie cardiache , il diabete di tipo 2 e l’ apnea notturna , che influiscono anche sulla qualità del sonno.

Infine in uno studio pubblicato sul Public Health Nutrition Journal, i ricercatori hanno scoperto che mangiare prodotti da forno e fast food commercialmente può essere collegato alla depressione. Le persone che mangiano fast food hanno il 51% di probabilità in più di sviluppare la depressione rispetto a quelle che mangiano poco o niente fast food. Ha anche scoperto che più fast food consumavano, più era probabile che sviluppassero la depressione. E ricorda, la depressione può influenzare la tua capacità di addormentarti e rimanere addormentato.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Misure materassi: considera questi fattori prima di acquistare un nuovo materasso

Matrimoniale, singolo o un piazza e mezza? Ci sono una miriade di decisioni da prendere prima di scegliere il materasso della giusta misura per te. In cima alla lista delle decisioni ci sarà la dimensione. Prenditi un momento e rifletti su cosa funziona meglio per te in base allo spazio che hai a disposizione e chi c’è nella tua vita. Considerando quanto tempo trascorriamo a dormire, non sottovalutare alcuni fattori prima di comprare un materasso.

Dimensioni del materasso

Prima di lanciarti in ciò che devi considerare quando si tratta di scegliere la dimensione del materasso, facciamo una rapida rassegna di ciò che è disponibile, dal più piccolo al più grande.

  • Materasso singolo: È probabile che tu abbia trascorso i tuoi anni formativi in ​​un letto singolo nella casa della tua infanzia. Alcuni adulti non riescono a rinunciarvi e si attengono a queste dimensioni del materasso. Si adattano a piccoli spazi e a chi dorme da soli.
  • Piazza e mezza: se sei alto un metro e ottanta o più, considera di acquistare questo letto. Inoltre si adatta alle coppie quando lo spazio della camera da letto è stretto ed entrambi i partner non si dimenano o si allargano molto. Anche gli adulti che dormono da soli sono felici in questo letto poiché c’è ancora spazio per un ospite durante la notte e un cane o un gatto.
  • Matrimoniale: immagina due letti singoli uno accanto all’altro e avrai un’immagine accurata di quanto sia grande un letto matrimoniale. È super accomodante per le coppie a cui piace il loro spazio. Perfetto per i dormienti che si agitano un bel po’ e non vogliono disturbare i loro compagni di letto. Oppure per le persone che hanno bisogno di spazio per un branco di bambini che si uniscano a loro o i proprietari di animali domestici che hanno più cani. L’avvertenza qui è che hai bisogno di molto spazio in camera per questo.

Secondo Keith Cushner, direttore generale di Tuck, gli adolescenti e i giovani della tua famiglia dovrebbero optare per un letto singolo o piazza e mezza, a seconda delle dimensioni della tua camera da letto . E che dire di mamma e papà? Sicuramente una misura matrimoniale è la scelta migliore. Con le famiglie allargate che includono la nonna o il nonno, potresti voler pensare a un letto leggermente più alto per alzarti dal letto più facilmente – qualcosa a cui pensare quando invecchiano. Anche il letto dovrebbe essere abbastanza grande e alto da fornire il supporto per i bordi necessario per uscite e entrate più fluide.

Fatti divertenti e meravigliosamente inutili sulle dimensioni del materasso

Chi sapeva che c’era una storia così ricca dietro i materassi? Ecco alcune curiosità sul materasso, che sicuramente impressioneranno i tuoi amici!

  • Nel 1960, un’azienda di mobili di Los Angeles introdusse il primo materasso da una piazza e mezza per accontentare la sua clientela composta da atleti e celebrità. Volevano letti più grandi per riempire le sontuose camere da letto della loro villa.
  • I letti matrimoniali una volta erano chiamati Eastern Kings perché la domanda lungo la costa orientale degli Stati Uniti era così grande.
  • Il letto grande più famoso era The Great Bed of Ware, costruito in Gran Bretagna nel 1596. Misurava 3×3 metri e poteva ospitare 12 persone.
  • Il matrimoniale è morto? Non ancora del tutto, ma dal 1999 i materassi piazza e mezza hanno venduto più del doppio.
  • Sebbene le prove concrete siano scarse, si ritiene che il primissimo letto matrimoniale sia stato davvero realizzato per i reali: Elisabetta I.
  • Se guardi un programma televisivo o un film degli anni ’50, anche le coppie sposate dormivano in due letti singoli. Non è stato fino agli anni ’60 quando la società si è sciolta e le persone sposate potevano essere mostrate nello stesso letto.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Punti di pressione e materassi: tutto quello che devi sapere

La maggior parte delle persone classifica l’acquisto di un nuovo materasso con una visita dal medico. Necessario ma tutt’altro che piacevole. Ma lo sapevi che il mal di schiena e il mal di gola sono i problemi di salute più comuni che richiedono cure mediche? Quindi, se siamo disposti a mangiare le nostre verdure per prevenire un ciclo di antibiotici, non dovremmo investire anche nella prevenzione del mal di schiena? Il sonno è la possibilità per il tuo corpo di riprendersi dallo stress e dalle fatiche della giornata e una superficie del sonno di supporto può essere una potente medicina.

La scienza dei punti di pressione e materassi

La mappatura dei punti di pressione, ovvero la distribuzione del peso sulla superficie di un materasso, è tanto una scienza quanto un’arte. Proprio come i nostri schemi di sonno sono unici, così è il modo in cui ci sdraiamo sui nostri materassi. Alcuni di noi si raggomitolano in una palla stretta, mentre altri allargano gli arti, allungandosi in ogni angolo. Chi dorme sul fianco, chi dorme sulla schiena, chi dorme sulla pancia. Le nostre posizioni del sonno sono uniche quasi quanto le nostre impronte digitali.

Quando si progetta un materasso, il primo compito è mappare le aree che supporteranno la persona (o le persone) che lo utilizzano. Quando ti sdrai, i glutei fino alle spalle – il busto – sono i più pesanti mentre la testa, le ginocchia e i piedi sono i più leggeri. Ogni materasso ha una serie unica di caratteristiche progettate per sostenere e confortare quelle diverse aree del corpo, assicurando che le persone che dormono rannicchiate in una palla siano comode come quelle che dormono distese.

I produttori di materassi oggi capiscono che comfort e supporto sono ugualmente importanti. Quello che c’è dentro il tuo materasso , lo strato di materiali, aiuta a sostenere la colonna vertebrale e le articolazioni. Mentre, allo stesso tempo, offre sollievo dai punti di pressione a tutto il corpo. Alcuni produttori di materassi fanno un lavoro migliore di altri nella mappatura della pressione.

Strato comfort del tuo materasso

Quando ti sdrai per la prima volta sul materasso, l’immediata sensazione di morbidezza o fermezza viene dai materiali utilizzati negli strati del rivestimento. Un materasso ibrido, la scelta più popolare oggi sul mercato, utilizza una varietà di schiume e fibre di comfort avanzato progettate per migliorare l’ammortizzazione e fornire sollievo dai punti di pressione.

La persona media si muove fino a 75 volte a notte. Durante la fase più profonda del sonno, il sonno REM, i movimenti possono avvenire ogni 6-8 minuti. Il movimento durante il sonno è un meccanismo protettivo per prevenire lo sviluppo di problemi dovuti a una pressione prolungata, come la riduzione del flusso sanguigno in alcune parti della pelle. Un materasso che offre sollievo dai punti di pressione nello strato di comfort riduce il rigetto durante la notte, il che consente di ottenere un sonno più profondo e ristoratore.

Lo strato di supporto di un materasso può essere costituito da molle, lattice o memory foam o una combinazione. Un materasso di buona qualità sosterrà la tua schiena , permettendole di rilassarsi nella sua naturale forma a “S” mentre dormi. I materassi in lattice e memory foam ti consentono di allungare il tuo corpo su una superficie galleggiante che supporta equamente le parti più leggere e più pesanti. Il supporto unilaterale sul materasso consente di rimanere in una posizione per periodi più lunghi senza sentire il bisogno di muoversi.

Quando ti rigiri, il movimento non viene ricambiato attraverso la superficie del sonno al tuo partner. Infatti, il fattore di elasticità su un materasso in lattice e/o schiuma è quasi inesistente, il che elimina anche i bambini che saltano sul tuo letto. Se dormi su un materasso a molle, il numero di spire varia da produttore a produttore e si basa sulle dimensioni del materasso. Il modo in cui sono realizzate le bobine e la resistenza e la resilienza dell’acciaio sono un indicatore migliore della qualità e della longevità del tuo materasso.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Come scegliere il materasso migliore per il tuo mal di schiena

Hai mal di schiena? Non sei solo. Le schiene doloranti mandano più persone dai medici di qualsiasi altro singolo disturbo e più siamo occupati, più soffriamo. Stare seduti tutto il giorno a una scrivania o stare in piedi sui tacchi provoca il caos sull’allineamento della colonna vertebrale. Purtroppo, la maggior parte di noi non si esercita abbastanza per annullare quel danno. Il sonno può aiutare a guarire l’abuso che ci lanciamo alle spalle, ma un buon materasso di supporto può essere difficile da trovare. E il guaio è che se le nostre spalle non ottengono il riposo di cui hanno bisogno, non cambierà nulla.

Il supporto giusto per un materasso

Quando un venditore di materassi inizia a parlare di supporto, si riferisce a come un materasso può mantenere una superficie equamente livellata per le parti più leggere (testa, mani e piedi) e più pesanti (fianchi e busto) del tuo corpo. Un materasso molto morbido può iniziare la sua vita come supporto ma può perdere la capacità di riprendersi nel tempo. In alcuni casi, un materasso morbido che inizia a cedere può causare mal di schiena dentro e fuori dal letto.

Una cosa importante da notare è che un certo grado di immersione è un evento naturale poiché le aree che supportano le parti più pesanti del corpo si comprimono gradualmente nel tempo. Indipendentemente da cosa c’è dentro il tuo materasso : molle, memory foam o lattice. Sebbene un materasso di supporto sia importante, presta attenzione anche a come si adatta alla tua forma.

La conformabilità descrive come un materasso si adatterà sottilmente alle curve uniche del tuo corpo. Un materasso con una buona conformabilità si occupa allo stesso modo delle aree più pesanti e di quelle più leggere, alleviando il dolore nei punti di pressione e proteggendo la schiena dal dolore. Un materasso che manca di conformabilità può provocare mal di schiena costringendolo in una posizione innaturalmente piatta.

Il tuo corpo è allineato quando la colonna vertebrale è (per lo più) dritta quando sei sdraiato su un fianco. Quando ti sdrai sulla schiena, la tua colonna vertebrale forma naturalmente una forma a “S”. Un materasso di supporto e conformabile consente ai muscoli della schiena di rilassarsi, migliorando la circolazione sanguigna e riducendo il rigetto.

Quale tipo di materasso è il migliore per ridurre il mal di schiena?

La mamma diceva sempre che più il materasso è solido, meglio è. La maggior parte di noi dorme ancora su un materasso che sembra più un marciapiede che un letto. Grazie a questo consiglio, chiropratici e massaggiatori godono della sicurezza del lavoro. Per ridurre al minimo il dolore e il disagio e aiutare il tuo corpo a rilassarsi in un sonno rigenerante e curativo, hai bisogno di un materasso che si adatti alle posizioni di sonno preferite dal tuo corpo mentre sostenga tutte le aree del tuo corpo. In generale, i materassi si dividono in tre categorie.

  • Materassi morbidi . Tendono a conformarsi alla propria forma ma non riescono a fornire un supporto uniforme su tutto il corpo, il che può causare dolore lombare.
  • Materassi di media rigidità . Tendono a conformarsi equamente al proprio corpo su tutta la superficie del materasso, il che allevia il dolore ai punti di pressione per la maggior parte delle persone.
  • Materassi molto rigidi . Tendono ad offrire un buon supporto ma non si conformano allo stesso modo al corpo, il che può portare a dolore nei punti di pressione.

Ricorda che la base del tuo materasso, sia che si tratti di una base regolabile, influisce anche sul modo in cui il tuo materasso sostiene la tua schiena. Il tuo materasso ti offre il sostegno, la conformabilità e la fermezza di cui hai bisogno per ridurre il mal di schiena?

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

5 fattori di un buon materasso

Le camere da letto sono realizzate per uno scopo specifico: facilitare il sonno e il riposo. L’ambiente di una camera da letto dovrebbe essere sufficientemente favorevole per un sonno notturno adeguato e sano. Per assicurarti di dormire bene ogni notte, dovresti mantenere l’ambiente in cui dormi sicuro, confortevole e invitante. Sebbene molte persone non prestino molta attenzione ai loro materassi, è, in effetti, un pezzo di equipaggiamento essenziale per dormire nella tua camera da letto che può influenzare pesantemente la tua vita quotidiana. Per convincerti, dai un’occhiata ad alcuni dei vantaggi di avere un buon materasso su cui dormire.

1. Ottieni un sonno notturno adeguato e di qualità

In cima a questa lista c’è il vantaggio chiave di avere un buon materasso per dormire, riposare o fare un pisolino ogni volta. A seconda del tipo di materasso che hai, possono offrire sollievo dal punto di pressione, supporto per la schiena o entrambi, facendoti sentire come se fossi al settimo cielo.

Un buon materasso dovrebbe supportare il tuo sonno e non rovinarlo. Se ti senti a disagio ogni notte, hai difficoltà a dormire o ti svegli con dolori muscolari, questi potrebbero essere segnali che indicano che è ora di acquistare un nuovo materasso.

2. Promuovere una buona forma e postura

Le persone dormono in posizioni diverse e potrebbero anche non esserne consapevoli. Avendo non solo un buon materasso, ma anche quello giusto, puoi mantenere o migliorare la tua forma e la tua postura. Se hai una posizione di sonno coerente ogni notte, devi avere il materasso giusto che promuova una forma e una postura corrette.

Ad esempio, le persone che dormono sul fianco sono più inclini al mal di schiena poiché la loro posizione di sonno fetale mette a dura prova la schiena e il collo. Può anche esercitare pressione su braccia e spalle poiché verrà premuto sul materasso, limitando il flusso sanguigno. Se tendi a dormire sul lato destro, questa posizione può anche aggiungere stress ai tuoi organi. Per fortuna, i materassi in memory foam hanno le traversine laterali coperte. La reattività del materiale può mantenere l’allineamento della colonna vertebrale e fornire un cuscino ai punti di pressione.

Tuttavia, se si opta per altri tipi di materasso che non sono adatti al sonno laterale, le articolazioni e la colonna vertebrale possono essere compromesse. Pertanto, tieni conto della posizione in cui dormi quando scegli un materasso .

3.Ottieni il massimo dal tuo acquisto

I prezzi dei materassi sul mercato oggi non sono uno scherzo. Anche le opzioni di materassi economici sono abbastanza difficili da risparmiare, soprattutto se ti stai facendo carico di più spese domestiche e personali. Pertanto, avere un buon materasso è un acquisto a vita. Poiché i materassi di alta qualità durano una decina d’anni, soprattutto quando sono ben tenuti, puoi ottenere il massimo dal tuo acquisto.

4. Sviluppa un’inclinazione al tuo sonno

Sfortunatamente, alcune persone non amano dormire a causa di molti motivi personali, che possono includere un cattivo materasso. Inoltre, alcune persone sono troppo concentrate sul lavoro, a scuola e in altre attività che dimenticano di dormire. Con un buon materasso, potresti finalmente tornare al punto di partenza con il sonno! Se sei una persona che non si sente soddisfatta dopo una notte di sonno, il colpevole potrebbe essere il tuo materasso. Inoltre, curare un ambiente accogliente per dormire può incoraggiarti a dormire di più.

Non dimenticare di regalarti una notte di sonno perfetta. Dai un’occhiata ad alcuni suggerimenti per rendere la tua camera da letto adatta al sonno:

  • Riduci il rumore e le distrazioni nell’ambiente circostante
  • Mantieni fresca la stanza, idealmente a 18,3 ℃
  • Tieni tutti i dispositivi elettronici lontani dalla portata
  • Riduci al minimo l’ingombro visivo
  • Usa colori più morbidi e caldi nella tua camera da letto

5.Tieni sotto controllo la tua salute mentale ed emotiva

Avere un materasso scadente può davvero rovinare il sonno. All’inizio, questo potrebbe portare solo a notti insonni, ma dormire ogni notte su un materasso scadente può portare alla privazione del sonno. È noto che la mancanza di sonno è collegata a varie conseguenze a breve e lungo termine e può mettere a dura prova la tua salute mentale ed emotiva.

Ecco alcuni degli effetti più comuni di un sonno scarso e inadeguato sulla salute mentale ed emotiva:

  • Mancanza di nitidezza e consapevolezza.
  • Provoca intontimento diurno e frequenti sbadigli.
  • Promuove sbalzi d’umore e irritabilità.
  • Esacerba le condizioni mentali, tra cui ansia, depressione, disturbo bipolare e disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD).
  • Induce scarso funzionamento cognitivo e prestazioni.

Dormendo su un buon materasso, le tue possibilità di goderti un sonno sano aumentano e avrai meno probabilità di sperimentare queste conseguenze sulla salute menzionate sopra. Tuttavia, tieni presente che un buon letto non sarà sufficiente per ottenere il miglior sonno, il che ti porterà al punto successivo.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Alternative alla TV che ti aiuteranno ad addormentarti

Addormentarsi prima di andare a dormire può essere una sfida per molte persone. Forse hai avuto una giornata stressante al lavoro, sei preoccupato per i soldi o ci sono altri eventi che mantengono la tua mente eccessivamente attiva. Non vuoi fare il passo verso gli ausili per il sonno che richiedono una prescrizione, ma pensi di aver bisogno di ulteriore aiuto quando si tratta di mettere la mente a proprio agio e andare a letto. Per fortuna, ci sono una varietà di modi in cui puoi rilassare la mente, sia con l’aiuto del rumore che senza. Se hai difficoltà ad andare a letto, dai un’occhiata a questi suggerimenti e vedi se trovi più facile riposare dopo aver provato e trovato quello che fa per te.

Prova i suoni rilassanti di una radio

La radio può essere una buona fonte di suoni su cui dormire, a seconda di cosa scegli come stazione. Alcune persone potrebbero trovare utile ascoltare la radio, mentre altri ascoltano una stazione classica e ritengono che questo soddisfi al meglio le loro esigenze. Grazie alla radio online , puoi ascoltare praticamente tutto ciò che desideri da una varietà di dispositivi. Guarda che tipo di programmazione puoi trovare durante l’orario in cui vuoi dormire. Quindi, presta attenzione a come ti senti quando lo ascolti.

Se si tratta di un talk show o di un programma politico e ti ritrovi coinvolto nel contenuto, questa potrebbe non essere la scelta migliore. Ascolta la radio un paio di tentativi prima di decidere se fa per te o no. Alcune opzioni radio hanno pochi o nessun annuncio se paghi un prezzo di abbonamento.

Prova ASMR su YouTube

Anche se non vuoi addormentarti con programmi TV o film, canali ASMR su YouTube sono una buona alternativa. Questi canali presentano spesso scenari rilassanti, come un camino o i suoni della neve, completi di rumori rilassanti, come un fuoco scoppiettante, una pioggia leggera o altri rumori calmanti. È possibile trovare una varietà di diversi canali ASMR, alcuni dei quali utilizzano suoni e scenari di programmi TV o film famosi. 

Dal momento che non c’è una trama in cui essere coinvolti, non dovrai preoccuparti di rimanere coinvolto in una storia e non essere in grado di andare a dormire. Prova a giocare finché non ne trovi uno che ti sembra calmante e guarda come ti senti mentre lo ascolti. Se disponi di una smart TV in grado di riprodurre YouTube e stai cercando di passare dal guardare la TV al semplice ascolto dei suoni, questo potrebbe essere un percorso utile da seguire.

Fai un bagno caldo

Forse il problema non è quello che stai ascoltando, ma come stai preparando il tuo corpo per dormire. Un bagno caldo può aiutare i muscoli e le articolazioni doloranti mentre facilita il rilassamento. A sua volta, questo può prepararti a portare sia il tuo corpo che la tua mente in uno stato riposante, in modo che quando ti sdrai, il sonno ti arrivi facilmente. Potresti anche provare a fare un bagno caldo in combinazione con una delle tecniche sonore menzionate sopra e vedere come funziona per te. Forse entrambi i metodi potrebbero essere proprio ciò di cui hai bisogno per riposare bene la notte.

Usa un’app per il rumore bianco

Se desideri il rumore bianco ma non vuoi uno schermo TV, ci sono molte app di rumore bianco che possono aiutarti. Queste app hanno spesso suoni diversi e a volte puoi persino combinare i suoni insieme. Potresti sentire la neve ghiacciata che cade sulla strada, i dolci suoni del tuono o persino il cinguettio degli uccelli. Molte app hanno la capacità di spegnersi a un certo punto, permettendoti di addormentarti senza preoccuparti che l’app funzioni per tutta la notte. Presta attenzione quando scegli un’app, poiché alcune possono costare denaro e potresti dover pagare per sbloccare determinate funzionalità. 

Leggi qualcosa di noioso

Leggere qualcosa di noioso all’inizio sembra molto scoraggiante, ma pensaci. Se leggi qualcosa di eccitante, ti incoraggerebbe a rimanere sveglio e andare avanti per il prossimo capitolo. Naturalmente, potresti trovare interessante quello che qualcun altro considera un libro noioso , quindi procedi con cautela. Nel complesso, leggere è un modo utile per addormentare la mente e può rendere più facile concentrare la mente su qualcos’altro, e quindi iniziare il processo di rilassarsi e andare a letto.

In generale, il consiglio dell’esperto è spegnere la TV prima di andare a dormire. È il modo migliore per creare uno scenario che permetta al tuo cervello e al tuo corpo di darti un sonno adeguato.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

La connessione tra tiroide e sonno

Sapevi che il sonno è una parte essenziale per una salute ottimale? Non devi solo prendere un sonnifero, devi dare al tuo corpo la nutrizione di cui ha bisogno per funzionare come è stato creato. Se siamo sani abbiamo energia tutto il giorno e dormiamo tutta la notte. Prendere sonniferi ogni notte ha i suoi rischi, la ricerca mostra che i sonniferi uccidono 500.000 americani ogni anno. I sonniferi ti mettono al tappeto senza risolvere il problema. Trattano i sintomi ma non la causa.

L’insonnia è avere problemi ad addormentarsi o rimanere addormentati, o l’incapacità di dormire di qualità durante la notte. L’insonnia persistente è un enorme indizio che qualcosa è disperatamente sbagliato nel proprio equilibrio nella vita. Se non trattata, l’insonnia può distruggere la salute. La cosa triste però se non stai dormendo non stai guarendo e perdi l’equilibrio perché non dormi.

Gli ormoni tiroidei lavorano in un ciclo di feedback con il cervello, in particolare l’ipofisi, l’ipotalamo e le ghiandole surrenali, nella regolazione del rilascio dell’ormone tiroideo. L’ipofisi produce il TRH (ormone di rilascio della tiroide) e l’ipotalamo produce il TSH. Se tutto funziona correttamente, farai ciò di cui hai bisogno e avrai le giuste quantità di T3 e T4. Quei due ormoni tiroidei – T3 e T4 – sono ciò che controlla il metabolismo di ogni cellula del tuo corpo. Ma il loro delicato equilibrio può essere interrotto da squilibri nutrizionali, tossine, allergeni, infezioni e stress. Se i tuoi ormoni sono sbilanciati, tutto il tuo sistema ne soffre.

Capire la causa dell’insonnia

L’insonnia è causata da carenze nutrizionali. Le carenze sono causate da cibi di scarsa qualità, cattiva digestione e scarsa eliminazione. Inoltre, l’esaurimento è causato da “cibi” artificiali creati dall’uomo. Hai bisogno di minerali e aminoacidi per dormire bene. È vero che lo stress ci tiene svegli ma la vera causa profonda non è lo stress, ma la minore resistenza allo stress e l’aumento dell’irritabilità nervosa a causa di un’alimentazione carente.

Le carenze nutrizionali causano uno squilibrio biochimico e possono causare un “eccesso di fuoco” nel cervello. È qualcosa che si verifica quando abbassi la testa, cercando di andare a dormire o cercando di tornare a dormire nel bel mezzo della notte, e improvvisamente la tua mente inizia a produrre tutti questi pensieri indesiderati e incontrollabili. È come se la mente avesse una mente propria.

La causa più comune di insonnia è quando il nostro cortisolo, l’ormone dello stress, è fuori equilibrio, il che significa che è troppo alto durante la notte. Questo ti farà rimanere sveglio. Il cortisolo è l’ormone che il tuo corpo produce in risposta allo stress, reale o immaginario, motivo per cui viene comunemente chiamato “l’ormone dello stress”. Si suppone che il cortisolo sia alto al mattino quando ti svegli e che si riduca lentamente durante il giorno. Tuttavia, se sei stressato, il cortisolo può essere alto di notte e mantenere alta la tua energia e svegliarti.

Anche altri neurotrasmettitori come il GABA e la melatonina possono essere squilibrati facendoti rimanere sveglio. Le ghiandole surrenali fanno parte del sistema endocrino, proprio come la tiroide. Se hai una tiroide bassa, è molto probabile che tu abbia le ghiandole surrenali basse. Lavorano insieme.

Problemi di tiroide e riposo

L’esaurimento surrenale può verificarsi quando affrontiamo uno stress cronico a lungo termine. Le tue ghiandole surrenali sono sovraccariche di lavoro, il risultato è che ti senti esausto, spesso depresso, insonnia e il tuo tono muscolare diminuisce mentre il grasso corporeo aumenta. La tua funzione tiroidea è strettamente collegata alla tua funzione surrenale, che è intimamente influenzata dal modo in cui gestisci lo stress. Il modo in cui gestisci lo stress è influenzato dal fatto che il tuo corpo abbia abbastanza nutrizione per gestirlo o meno.

La maggior parte di noi è sotto stress, il che si traduce in un aumento dei livelli di adrenalina e cortisolo e un aumento del cortisolo ha un impatto negativo sulla funzione tiroidea. I livelli di ormone tiroideo diminuiscono durante lo stress, mentre in realtà hai bisogno di più ormoni tiroidei durante i periodi di stress.

Quando lo stress diventa cronico, il flusso di sostanze chimiche dello stress (adrenalina e cortisolo) prodotte dalle ghiandole surrenali interferisce con la tiroide. Una risposta prolungata allo stress può portare all’esaurimento surrenale che si trova spesso insieme alle malattie della tiroide.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Come dormire bene ovunque ti trovi

Il viaggio può rappresentare una serie di potenziali pericoli, tuttavia la sfida più grande e più consistente in assoluto è dormire bene. Un nuovo materasso, un cuscino piatto, una stanza troppo calda o troppo fredda, strani rumori, ansia generale: tutte queste cose sono comuni quando viaggi e ognuna di esse può sabotare il tuo sonno.

Per non parlare del fatto che più a nord vivi, più problemi di luce diurna possono influenzare i tuoi schemi di sonno con la luce del sole per la maggior parte del tempo durante l’estate e l’oscurità quasi perpetua in inverno. Troppa o non abbastanza luce solare può alterare il tuo ritmo circadiano e causare il caos con il tuo ciclo del sonno . Con questo in mente, ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a dormire bene ovunque.

Aiuta il tuo corpo a prepararsi a dormire  

Quello che fai quando sei sveglio può influenzare il modo in cui dormi, quindi assicurati di programmare le tue attività diurne per massimizzare la capacità del tuo corpo di dormire quando sei pronto. Molto di questo riguarda ciò che mangi prima di chiudere gli occhi. È una buona idea non andare a letto affamato, ma cercare di mangiare cibi che ti aiutino a dormire, come kiwi, ciliegie, banane, noci e spinaci. E, come potresti sospettare, è una buona idea ridurre la caffeina, soprattutto nelle ore prima di andare a letto.

Quello che potresti non realizzare è che lo stesso vale per l’alcol: mentre può farti sentire rilassato e aiutarti ad addormentarti, può impedirti di rimanere addormentato. Può produrre un modello di onde cerebrali che è più simile a uno stato di veglia rilassato che a una qualsiasi delle cinque fasi del sonno. Quindi è più come meditare che dormire davvero. Non bere troppi liquidi prima di andare a dormire. Svegliarsi per andare in bagno può rendere difficile riaddormentarsi.

Controlla la temperatura del tuo ambiente. Avere troppo caldo può farti sudare e girarti e rigirarti, disturbando il sonno. Mentre avere troppo freddo può svegliarti, tremare, cercare una coperta in più o alzare il riscaldamento. Mantieni la temperatura il più costante e confortevole possibile, che tu sia in una tenda, in una stanza di un motel o in un camper.

Riduci al minimo le distrazioni 

Probabilmente è una buona idea smettere di guidare almeno un paio d’ore prima di addormentarti. Rimanere mentalmente vigile e impegnato è un must quando guidi, ma avrai bisogno di un po’ di tempo per rilassarti prima di addormentarti. Inoltre, cercare di combattere il sonno mentre guidi è pericoloso. Addormentarsi al volante può essere mortale e cercare di sforzarsi di rimanere svegli ingoiando pillole di caffeina o bevande energetiche durante la guida non è di buon auspicio per una buona notte di sonno.

Una volta raggiunta la destinazione, blocca tutte le luci che potrebbero entrare e spegni i dispositivi elettronici. Puoi utilizzare le ore notturne per caricare il tuo smartphone o laptop, se necessario. Ci sono cose che potresti non avere mai più la possibilità di vedere quando sei in viaggio, quindi vorrai massimizzare il tempo che dedichi a controllarlo quando sei completamente sveglio e vigile. 

Assicurati di avere tutto ciò di cui hai bisogno per un viaggio di successo, così non ti chiederai se hai dimenticato qualcosa. Esaminare una lista di controllo prima di partire può aiutare. Regalati la massima tranquillità riducendo al minimo il rischio di avere un incidente stradale. Assicurati che la manutenzione del tuo veicolo sia aggiornata. Inizia con i tuoi pneumatici, poiché lo scoppio dei pneumatici causa 11.000 incidenti e provoca 200 morti all’anno. Controlla i fattori che possono creare problemi, inclusi gonfiaggio insufficiente, battistrada usurato e precedenti danni ai pneumatici. 

Se stai pianificando un lungo viaggio, cambia l’olio prima di partire, in modo da non dover interrompere il viaggio e farlo eseguire da un tecnico dell’assistenza che non conosci. Affronta lo stress che provi scendendo periodicamente dall’auto e facendo una passeggiata o un’escursione. L’esercizio fisico è fantastico durante il giorno, ma non subito prima di andare a letto. Questo è il momento per un leggero allungamento e un po’ di meditazione per preparare il terreno per il sonno. Se ti prendi cura del tuo corpo, riduci lo stress e le distrazioni e crei un ambiente favorevole al sonno, getterai le basi per un viaggio rilassante che può essere avventuroso ed esilarante allo stesso tempo. 

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

5 benefici del sonno approvati dalla scienza

Naturalmente sappiamo tutti che ottenere la giusta quantità e qualità di sonno può avere un grande impatto sulla nostra giornata. Ciò che potremmo non capire tutti, tuttavia, è proprio ciò che il sonno fa per la mente e il corpo che ci richiede di ricevere la quantità e lo standard appropriati per poter funzionare durante la nostra vita quotidiana. In verità, nemmeno il più esperto dei ricercatori del sonno comprende appieno il motivo per cui il processo del ciclo del sonno è così necessario alla psicologia e alla fisiologia umana. Ciò che è noto, tuttavia, sono i molti modi diversi in cui il sonno è benefico per noi e come può aiutarci a riprenderci, rilassarci e crescere. Di seguito, daremo uno sguardo approfondito a cinque benefici del sonno scientificamente provati.

L’incredibile potere del sonno

Il processo del sonno produce una miriade di ormoni rilassanti che ti permettono di scivolare in un ciclo di sonno confortevole. In effetti, se non dormi, il corpo entra in una modalità di stress che potrebbe causare ipertensione e una miriade di altri rischi per la salute. Questo stato di allerta potrebbe anche causare ansia che potrebbe effettivamente rendere più difficile addormentarsi. Questo dovrebbe mostrare quanto sia importante dormire bene la notte per ridurre i livelli di stress.

Come accennato in precedenza, sebbene non sia completamente compreso il motivo per cui dormiamo o sogniamo, è stato stabilito che entrambi svolgono un ruolo nell’aiutare a elaborare le informazioni. In una procedura nota come consolidamento della memoria, il cervello lavora per stabilire connessioni, elaborare eventi e analizzare ricordi, emozioni e sentimenti mentre il corpo riposa di notte. Lo stato di sonno profondo del ciclo del sonno è parte integrante di questo processo. Entrare nello stato di sonno profondo quattro o cinque volte per sessione di sonno aiuta notevolmente a elaborare e ricordare meglio.

Inoltre il sonno ha un profondo effetto su molte sostanze chimiche e ormoni in tutto il corpo. Uno dei tanti componenti del sistema neurologico del corpo che il sonno ha un forte impatto è quello dei nostri livelli di serotonina. La carenza di serotonina è stata direttamente collegata alla depressione e all’ansia. I ricercatori ritengono che dormire bene per sette-nove ore per notte permetta al corpo di rigenerare le sue riserve di serotonina con conseguente minor rischio di episodi depressivi.

Dormire meglio per una salute migliore

Molti ricercatori hanno individuato vari collegamenti tra gli ormoni del corpo che controllano l’appetito e la mancanza di sonno. In una varietà di studi sono stati notati anche collegamenti statistici tra l’obesità e un sonno scadente. Ormoni come la leptina e la grelina, che hanno dimostrato di essere influenzati dalla mancanza di sonno, lavorano per regolare e sopprimere l’appetito secondo necessità. Con questo in mente, un sonno adeguato diventa un fattore importante per mantenere la salute generale.

Quando ci rilassiamo nel sonno, i processi riparativi del corpo entrano in overdrive. Le cellule lavorano per produrre più proteine ​​consentendo l’implementazione di nuove molecole nelle cellule danneggiate durante il ciclo del sonno. Questo processo fornisce al corpo la capacità di guarire i danni causati da vari fattori tra cui stress, raggi UV e altre esposizioni negative.

Come si può vedere dalla miriade di benefici sopra elencati, ottenere un sonno adeguato e di qualità può consentire moltissimi vantaggi per il benessere. Le tecniche di rilassamento, evitando gli schermi per un’ora prima di andare a dormire, o magari ascoltando una colonna sonora rilassante, possono aiutarti a rilassarti meglio per un sonno di qualità migliore per una salute in definitiva. 

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Peso e sonno: trova il giusto equilibrio

Numerosi studi hanno dimostrato una connessione tra ottenere costantemente la giusta quantità e qualità di sonno e mantenere un peso e un metabolismo sani. Assicurarti di dormire per la giusta quantità di tempo è relativamente semplice rispetto a sapere quanto stai dormendo bene. E, soprattutto, non è solo la quantità di sonno, ma la qualità di quel sonno che influisce sul peso, sul metabolismo e sulla salute generale. Considera cosa puoi fare per migliorare il tuo sonno e aiutare a gestire il tuo peso e la tua salute generale.

Effetto del sonno sull’aumento di peso, sul metabolismo e sulla resistenza all’insulina

Essere meno riposati porta ad avere un  tasso metabolico a riposo  (RMR) più basso , che ha un impatto diretto sulla gestione del tuo peso. Mentre potresti aver sentito dire che dormire inadeguato può portare a una diminuzione della forza di volontà e a un aumento degli spuntini, ci sono anche ragioni fisiologiche per cui il sonno è così fondamentale per il metabolismo. I ricercatori hanno scoperto che  solo pochi giorni  di sonno inadeguato possono essere dannosi per la capacità del corpo di elaborare l’insulina, che è fondamentale per trasformare il cibo in energia.

L’effetto del sonno scarso o interrotto sul metabolismo del corpo e il suo potenziale di portare all’aumento di peso e persino al diabete è stato ampiamente studiato per quasi due decenni. La perdita e i disturbi del sonno potrebbero contribuire allo sviluppo dell’insulino-resistenza. Anche del diabete di tipo 2 sia direttamente avendo un effetto deleterio sui componenti della regolazione del glucosio sia indirettamente attraverso una disregolazione dell’appetito, che porta all’aumento di peso e all’obesità, un importante fattore di rischio per l’insulina resistenza e diabete.

Trovare il giusto equilibrio del sonno nella tua vita

Se stai scoprendo che le tue abitudini di sonno stanno cambiando, non preoccuparti, ci sono da aspettarsi alcuni  cambiamenti , molti dei quali possono essere spiegati da cambiamenti ormonali o semplicemente dall’avanzare degli anni. Gli anziani hanno bisogno di dormire meno in media rispetto ai giovani adulti, per esempio. Ma se noti che hai difficoltà ad addormentarti molte notti, alcune semplici modifiche alla tua routine possono essere d’aiuto.

  • Gli schermi che ci intrattengono stimolano il nostro cervello, il che non favorisce l’addormentarsi e godersi una notte di sonno profondo e riposante. Prova a spegnere gli schermi un’ora o due prima di andare a letto. Non riesci a staccarti così a lungo? Assicurati di sfruttare la modalità notturna del telefono e del computer oppure riduci manualmente la luminosità dello schermo.
  • Crea una routine rilassante della buonanotte. Abbassa le luci mentre fai il bagno, fai stretching, prepara i vestiti per il giorno successivo e ascolta musica classica tranquilla a un ritmo lento.
  • La temperatura è importante: mantenere la camera da letto relativamente fresca può aiutarti ad addormentarti più facilmente. Inoltre indossare calzini a letto per tenere i piedi al caldo può anche aiutarti ad addormentarti più velocemente.
  • Diversi studi hanno dimostrato che la  digitopressione può aiutare le persone ad addormentarsi e rimanere addormentate più a lungo, tuttavia, ulteriori studi potrebbero fornirci una migliore comprensione di come e perché ciò possa essere.

Non capiamo tutti i  modi in cui il sonno influisce sulla nostra salute, ma sappiamo che è necessario mantenere un metabolismo sano per aiutare a gestire il nostro peso. Sappiamo anche che il sonno offre al cervello, al sistema cardiovascolare e respiratorio una pausa tanto necessaria per riprendersi dallo stress e dagli stimoli della giornata.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Back To Top

BUONO SCONTO EXTRA 9% SU TUTTI I PRODOTTI IN MEMORY FOAM!

Lasciaci il tuo indirizzo email e ricevilo subito!

    Consenso al trattamento dei dati: Autorizzo al trattamento dei miei dati personali secondo la normativa vigente. Prima di procedere dichiaro di aver letto l'informativa sulla Privacy Leggi qui