skip to Main Content

Gli incubi

Incubi e terrori notturni sono entrambi spaventosi e possono causare disturbi del sonno, ma non sono la stessa cosa. Conoscere alcune delle principali differenze può aiutarti a capire cosa sta succedendo e scoprire i possibili passaggi che puoi intraprendere per migliorare il sonno.

Incubi o terrori notturni?

Gli incubi si verificano più spesso durante il sonno REM, quando il cervello è più incline a sogni vividi. Poiché si verificano durante il sonno REM, gli incubi si verificano spesso più tardi durante la notte o nelle prime ore del mattino quando il cervello raggiunge quella parte del ciclo del sonno. I terrori notturni, d’altra parte, tendono a manifestarsi prima, durante il sonno non REM. Gli incubi vengono ricordati vividamente. In genere, qualcuno che vive un incubo si sveglierà immediatamente con un ricordo abbastanza chiaro del brutto sogno. Spesso i bambini vorranno parlare del brutto sogno e chiedere ai genitori di rassicurarli che è tutto a posto. D’altra parte, qualcuno che sperimenta un terrore notturno può gridare, sonnambulismo o apparire spaventato per diversi minuti prima di rilassarsi di nuovo nel sonno. Più tardi, quella persona avrà solo un vago ricordo del sogno. Sebbene possa essere angosciante da vedere, i terrori notturni non sono dannosi ed è probabile che il dormiente non lo ricordi nemmeno al mattino.

Sebbene chiunque possa sperimentare un incubo o un terrore notturno, quest’ultimo è molto più comune nei bambini rispetto agli adulti, soprattutto se hanno un’età compresa tra i quattro e gli otto anni. I terrori notturni in genere scompaiono da soli quando un bambino invecchia. Gli incubi, nel frattempo, possono colpire qualsiasi età.

Che si tratti di terrori notturni o incubi, se sogni spaventosi tengono svegli te o tuo figlio di notte per diverse notti (o settimane) di seguito, considera di parlare con il tuo medico o con il pediatra di tuo figlio. Le interruzioni del sonno, che tu le ricordi o meno, possono influire negativamente sui livelli di energia diurna, portando a una spirale negativa di eventi. Discuti la situazione con un esperto medico per assicurarti che tuo figlio, e tu, dormiate bene la notte di cui avete bisogno per una vita sana.

 

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Adolescenti e riposo: qualche consiglio

Per gli adolescenti si raccomanda un minimo di 8-9 ore di buon riposo nelle serate scolastiche. Ecco come assicurarti che tuo figlio dorma a sufficienza per mantenersi in salute e andare bene a scuola.

Limita gli schermi in camera da letto

Se possibile, non tenere un cellulare, un tablet, una TV o un computer in camera da letto di notte, poiché la luce dello schermo interferisce con il sonno. Avere schermi in camera da letto significa anche che è più probabile che tuo figlio rimanga sveglio fino a tardi interagendo con gli amici sui social media. Incoraggia tuo figlio ad avere almeno 30 minuti di tempo libero dallo schermo prima di andare a dormire.

Esercizio per dormire meglio

È ufficiale: l’esercizio fisico regolare ti aiuta a dormire più profondamente, oltre a migliorare la tua salute generale. Per un buon riposo, gli adolescenti dovrebbero mirare a fare almeno 60 minuti di esercizio ogni giorno, comprese le attività aerobiche come la camminata veloce e la corsa. Fare esercizio alla luce del giorno aiuterà anche a incoraggiare un sonno sano.

Elimina la caffeina

Suggerisci a tuo figlio di bere meno caffeina, che si trova in bevande come cola, tè e caffè, in particolare nelle 4 ore prima di andare a letto. Troppa caffeina può impedire loro di addormentarsi e ridurre la quantità di sonno profondo che hanno.

Non abbuffarti prima di andare a dormire

Fai sapere agli adolescenti che mangiare troppo o troppo poco prima di coricarsi può portare a uno stomaco troppo pieno o vuoto. Questo può essere causa di disagio durante la notte e può impedire il sonno.

Buona routine

Incoraggia il tuo adolescente a seguire una normale routine della buonanotte. Fare le stesse cose nello stesso ordine circa un’ora prima di andare a letto può aiutarli ad addormentarsi. Assicurati che tuo figlio abbia un buon ambiente in cui dormire, idealmente una stanza buia, fresca, tranquilla e confortevole. Potrebbe valere la pena investire in tende più spesse o oscuranti per bloccare le mattine d’inizio estate e le serate luminose.

Parla di eventuali problemi

Parla con tuo figlio di tutto ciò di cui si preoccupa. Questo li aiuterà a mettere i loro problemi in prospettiva e dormire meglio. Potresti anche incoraggiarli ad annotare le loro preoccupazioni o fare una lista di cose da fare prima di andare a letto. Questo dovrebbe significare che è meno probabile che rimangano svegli preoccupati durante la notte. Incoraggia tuo figlio a non dormire per ore nei fine settimana. La tarda notte e le lunghe bugie possono disturbare il tuo orologio biologico e lasciarti con il jet lag del fine settimana il lunedì mattina.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Consigli di auto-aiuto per combattere la stanchezza

Molti casi di stanchezza sono dovuti a stress, sonno insufficiente, cattiva alimentazione e altri fattori legati allo stile di vita. Prova questi suggerimenti di auto-aiuto per ripristinare i tuoi livelli di energia. Se senti di soffrire di affaticamento, che è una stanchezza opprimente che non viene alleviata dal riposo e dal sonno, potresti avere una condizione medica di base. Consultare un medico di famiglia per un consiglio.

Dormi bene

Molte persone non ottengono il sonno di cui hanno bisogno per rimanere vigili durante il giorno. Il Royal College of Psychiatrists consiglia: andare a letto e alzarsi la mattina alla stessa ora ogni giorno, evitando i sonnellini durante il giorno. Infine prendersi del tempo per rilassarsi prima di andare a letto. Lo stress consuma molta energia. Cerca di introdurre attività rilassanti nella tua giornata. Questo potrebbe essere: allenarsi in palestra, yoga o tai chi, ascoltare musica o leggere e passare del tempo con gli amici. Qualunque cosa ti rilassi migliorerai la tua energia.

Ci sono alcune prove che le terapie parlanti come la consulenza o la terapia cognitivo comportamentale (CBT) potrebbero aiutare a combattere la fatica o la stanchezza causata da stress, ansia o umore basso. Rivolgiti al tuo medico di famiglia per un rinvio per parlare di trattamento sul NHS o per consigli su come vedere un terapista privato.

Mangia spesso per combattere la stanchezza

Un buon modo per mantenere la tua energia durante il giorno è mangiare pasti regolari e spuntini sani ogni 3-4 ore, piuttosto che un pasto abbondante meno spesso. Potresti inoltre sentire che l’esercizio fisico è l’ultima cosa nella tua mente. Ma, in effetti, l’esercizio fisico regolare ti farà sentire meno stanco nel lungo periodo, quindi avrai più energia. Anche una singola camminata di 15 minuti può darti una carica di energia e i benefici aumentano con un’attività fisica più frequente.

Inizia con una piccola quantità di esercizio. Aumentalo gradualmente nel corso di settimane e mesi fino a raggiungere l’obiettivo consigliato di 2,5 ore di esercizio aerobico di intensità moderata, come andare in bicicletta o camminare velocemente, ogni settimana. Se il tuo corpo ha un peso in eccesso, può essere estenuante. Inoltre mette a dura prova il tuo cuore, il che può renderti stanco. Perdi peso e ti sentirai molto più energico. Oltre a mangiare in modo sano, il modo migliore per perdere peso e tenerlo lontano è essere più attivi e fare più esercizio.

Elimina la caffeina

Il Royal College of Psychiatrists raccomanda a chiunque si senta stanco di eliminare la caffeina. Dice che il modo migliore per farlo è interrompere gradualmente l’assunzione di tutte le bevande a base di caffeina per un periodo di 3 settimane. Cerca di evitare completamente la caffeina per un mese per vedere se ti senti meno stanco senza di essa. Potresti scoprire che non consumare caffeina ti dà mal di testa. Se ciò accade, riduci più lentamente la quantità di caffeina che bevi.

Bevi meno alcol

Anche se un paio di bicchieri di vino la sera possono aiutarti ad addormentarti, dormi meno profondamente dopo aver bevuto alcolici. Il giorno dopo sarai stanco, anche se dormi ben 8 ore. Riduci il consumo di alcol prima di andare a dormire. Avrai un riposo notturno migliore e avrai più energia. Il NHS raccomanda che uomini e donne non dovrebbero bere regolarmente più di 14 unità a settimana, che equivalgono a 6 pinte di birra media o 10 bicchierini di vino a bassa intensità. Cerca di avere diversi giorni senza alcol ogni settimana. Infine bevi più acqua per una migliore energia. A volte ti senti stanco semplicemente perché sei leggermente disidratato. Un bicchiere d’acqua farà il trucco, soprattutto dopo l’esercizio.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

In che modo il sonno eccessivo può influire sul metabolismo

Poche persone si preoccupano di passare troppo tempo a letto. Una o due ore in più di sonno rubato la domenica può sembrare il paradiso dopo una lunga settimana di lavoro e attività familiari. Ma lo sapevi che registrare più della quantità di riposo raccomandata può avere un impatto negativo sulla tua salute?

Per la maggior parte degli adulti, l’ideale è dormire da sette a nove ore a notte. Sebbene una piccola percentuale di persone abbia effettivamente bisogno di 10 ore, per la maggior parte degli adulti che dormono più ore rispetto alla quantità raccomandata può indicare un problema di salute sottostante. Inoltre, dormire regolarmente più della quantità suggerita può aumentare il rischio di obesità, mal di testa, mal di schiena e malattie cardiache. E uno studio recente ha scoperto che dormire troppo può mettere il corpo a rischio di problemi metabolici. Scopri di più su come il sonno eccessivo può influire sul tuo metabolismo.

Cosa dice la scienza del sonno eccessivo

In un recente studio, i ricercatori hanno analizzato la salute, le storie mediche e il totale del sonno di un gruppo di oltre 130.000 uomini e donne di età compresa tra 40 e 69 anni. Con questi dati, i ricercatori sono stati in grado di collegare il sonno inferiore a sei ore. Oltre al sonno più di 10 ore, ai casi di sindrome metabolica e sintomi correlati. Le persone con diagnosi di sindrome metabolica hanno almeno tre dei seguenti sintomi. Eccesso di grasso nella zona centrale, ipertensione, bassi livelli di colesterolo HDL o “buono”, glicemia alta a digiuno e livelli elevati di trigliceridi. Nello studio, il 29% degli uomini è stato ritenuto affetto da sindrome metabolica, mentre un quarto delle donne ne ha mostrato segni.

Ci sono alcune differenze notevoli tra i sessi quando si tratta di sonno e metabolismo. In particolare, le donne che dormono meno di sei ore a notte possono avere più grasso addominale rispetto a quelle che dormono più a lungo, mentre è probabile che gli uomini abbiano sia fianchi più grandi che una sindrome metabolica, se dormono meno di sei ore. D’altra parte, le donne che dormono 10 o più ore hanno un rischio molto più elevato di sindrome metabolica, mentre negli uomini è correlato anche a livelli di trigliceridi più elevati.

Bandiere rosse per problemi di metabolismo

Per la maggior parte delle persone, i sentimenti di eccessiva sonnolenza che insorgono anche se soddisfano le sette-nove ore raccomandate per notte possono riflettere i recenti cambiamenti nello stile di vita. Ad esempio un nuovo programma di lavoro, un trasferimento o un aumento dell’esercizio fisico. Potrebbe anche essere un segno di un disturbo come l’apnea notturna che si traduce in una scarsa qualità del sonno, lasciando le persone stanche al mattino. Potrebbero esserci altri problemi di salute in gioco, tra cui Parkinson, depressione, ansia, infezioni e disturbi gastrointestinali. Se si verifica un’eccessiva sonnolenza, è importante parlarne con il medico. Prenditi il ​​tempo per descrivere i tuoi sintomi in dettaglio che aiuterà il tuo medico a diagnosticare la tua condizione e raccomanderà il trattamento migliore adatto a te.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Perché la mancanza di sonno fa male alla salute

Molti effetti della mancanza di sonno, come sentirsi di malumore e non lavorare al meglio, sono ben noti. Ma lo sapevi che la privazione del sonno può avere conseguenze profonde anche sulla tua salute fisica? Uno su 3 di noi soffre di un sonno povero, stress e spesso la colpa è quella di portare a casa il lavoro. Tuttavia, il costo di tutte quelle notti insonni è più del semplice cattivo umore e mancanza di concentrazione. Un sonno scarso e regolare ti mette a rischio di gravi condizioni mediche, tra cui obesità, malattie cardiache e diabete, e riduce la tua aspettativa di vita. È ormai chiaro che una buona notte di sonno è essenziale per una vita lunga e sana.

Di quanto sonno abbiamo bisogno?

La maggior parte di noi ha bisogno di circa 8 ore di sonno di buona qualità a notte per funzionare correttamente, ma alcuni hanno bisogno di più e altri meno. Ciò che conta è scoprire quanto sonno hai bisogno e poi provare a raggiungerlo. Come regola generale, se ti svegli stanco e trascorri la giornata desiderando avere la possibilità di fare un pisolino, è probabile che tu non dorma abbastanza.

Una varietà di fattori può causare uno scarso sonno, comprese condizioni di salute come l’apnea notturna. Ma nella maggior parte dei casi, è dovuto a cattive abitudini di sonno. Tutti hanno sperimentato la stanchezza, l’irritazione e la mancanza di concentrazione che spesso seguono un sonno notturno povero. Una notte occasionale senza dormire ti fa sentire stanco e irritabile il giorno successivo, ma non danneggerà la tua salute.

Dopo diverse notti insonni, gli effetti mentali diventano più gravi. Il tuo cervello si annebbia, rendendo difficile concentrarsi e prendere decisioni. Inizierai a sentirti giù e potresti addormentarti durante il giorno. Aumenta anche il rischio di lesioni e incidenti a casa, al lavoro e in viaggio. Se continua, la mancanza di sonno può influire sulla tua salute generale e renderti incline a gravi condizioni mediche, come obesità, malattie cardiache, ipertensione e diabete.

7 modi in cui una buona notte di sonno può migliorare la tua salute

  1. Il sonno aumenta l’immunità
    Se ti sembra di prendere ogni raffreddore e influenza che sta succedendo, la colpa potrebbe essere l’ora di andare a letto. La mancanza prolungata di sonno può disturbare il tuo sistema immunitario, quindi sei meno in grado di respingere gli insetti.
  2. Il sonno può farti dimagrire
    Dormire di meno può significare aumentare di peso! Gli studi hanno dimostrato che le persone che dormono meno di 7 ore al giorno tendono ad aumentare di peso e hanno un rischio maggiore di diventare obesi rispetto a quelle che dormono 7 ore. Si ritiene che ciò sia dovuto al fatto che le persone prive di sonno hanno livelli ridotti di leptina (la sostanza chimica che ti fa sentire pieno) e livelli aumentati di grelina (l’ormone che stimola la fame).
  3. Il sonno aumenta il benessere mentale
    Dato che una sola notte insonne può renderti irritabile e lunatico il giorno successivo, non sorprende che il debito cronico del sonno possa portare a disturbi dell’umore a lungo termine come depressione e ansia. Quando le persone con ansia o depressione sono state intervistate per calcolare le loro abitudini di sonno, si è scoperto che la maggior parte di loro dormiva meno di 6 ore a notte.
  4. Il sonno previene il diabete
    Gli studi hanno suggerito che le persone che di solito dormono meno di 5 ore a notte hanno un aumentato rischio di sviluppare il diabete. Sembra che perdere il sonno profondo possa portare al diabete di tipo 2 cambiando il modo in cui il corpo elabora il glucosio, che il corpo utilizza per produrre energia.
  5. Il sonno aumenta il desiderio sessuale
    Gli uomini e le donne che non dormono abbastanza di qualità hanno una libido inferiore e un minore interesse per il sesso, suggerisce la ricerca. Gli uomini che soffrono di apnea notturna, un disturbo in cui le difficoltà respiratorie portano a un sonno interrotto, tendono anche ad avere livelli di testosterone più bassi, che possono abbassare la libido.
  6. Il sonno allontana le malattie cardiache
    La privazione del sonno di lunga durata sembra essere associata ad un aumento della frequenza cardiaca, un aumento della pressione sanguigna e livelli più elevati di alcune sostanze chimiche legate all’infiammazione, che possono mettere a dura prova il tuo cuore.
  7. Il sonno aumenta la fertilità
    La difficoltà a concepire un bambino è stata dichiarata come uno degli effetti della privazione del sonno, sia negli uomini che nelle donne. Apparentemente, interruzioni del sonno regolari possono causare problemi di concepimento riducendo la secrezione di ormoni riproduttivi.

Come recuperare il sonno perso

Se non dormi abbastanza, c’è solo un modo per compensare: dormire di più. Non accadrà con una sola prima notte. Se hai avuto mesi di sonno limitato, avrai accumulato un debito di sonno significativo, quindi aspettati che il recupero richieda diverse settimane. A partire da un fine settimana, prova ad aggiungere un’ora o due in più di sonno a notte. Il modo per farlo è andare a letto quando sei stanco e lasciare che il tuo corpo ti svegli al mattino (non sono consentite le sveglie!).

Aspettati di dormire per più di 10 ore a notte all’inizio. Dopo un po’, la quantità di tempo in cui dormi diminuirà gradualmente fino a raggiungere un livello normale. Non fare affidamento sulla caffeina o sulle bevande energetiche come stimoli a breve termine. Possono aumentare temporaneamente la tua energia e concentrazione, ma possono disturbare ulteriormente i tuoi schemi di sonno a lungo termine.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Trovare gioia nei momenti difficili

Ora più che mai, trovare gioia nelle tue esperienze quotidiane può migliorare la qualità della tua vita e migliorare e proteggere la tua salute mentale. Poiché molti di noi sono impantanati in informazioni intense e pesanti dalle notizie e dai social media, instabilità finanziaria e disordini politici e civili, è diventato sempre più difficile trovare la pace, sia internamente ed esternamente. Inoltre, per molti adulti che lavorano da casa assumendo nuovi ruoli e responsabilità per le esigenze accademiche dei loro figli, è sempre presente un ritrovato stress in casa. Come possiamo, sia individualmente che come collettivo, “suscitare gioia” per sollevare il nostro spirito e quello degli altri per superare questa crisi globale?

Suggerimenti per trovare gioia nella tua vita

Ascolta la tua musica preferita. Può aiutarti a ricordare ricordi positivi, fornendo una via di fuga dalle difficoltà quotidiane che potresti dover affrontare. Richiamare questi ricordi ascoltando la musica è un modo semplice e passivo per migliorare il tuo umore mentre lavori, pulisci o esci a casa. La ricerca ha dimostrato che ascoltare le tue playlist preferite può ridurre l’ansia, abbassare la pressione sanguigna, migliorare la qualità del sonno e anche migliorare l’umore.

Sviluppa una pratica quotidiana di gratitudine. Alla fine di ogni giornata, scrivi in ​​un diario o dì ad alta voce le cose per cui sei stato grato, per quanto semplici possano essere. In questo modo, anche nei momenti più difficili o angoscianti, la pratica della gratitudine ti aiuterà a mettere in prospettiva le tue circostanze, a creare indirettamente gioia e a tenerti con i piedi per terra.

Trascorri del tempo in uno studio visivo. Chiudi gli occhi e concentrati sul tuo posto preferito, persona, mantra, preghiera o persino vacanza. Respira nel momento e immagina te stesso in questo spazio o situazione. Considera i colori, i gusti, le trame e le conversazioni. Prova a trascorrere cinque minuti dedicati immergendoti nel momento, rallentando la respirazione e rilassando il tuo corpo. Alcune persone trovano che questa pratica sia migliorata sdraiandosi con i cuscini sotto le gambe e una coperta appesantita sulla parte superiore del corpo o sedendosi su una sedia con un cuscino dietro la schiena e sotto i piedi. Meditare regolarmente in questo modo può aiutarti a ricordare che gli aspetti della situazione COVID-19, come l’isolamento, la tristezza e la disperazione, sono temporanei. Avrai ancora una volta esperienze più positive e queste brevi meditazioni potrebbero persino aiutarti a crearne di nuove.

Suggerimenti per aiutare gli altri a provare gioia

Dal momento che aiutare gli altri è uno dei modi migliori per sentirti più felice e sano, quando provano gioia, lo farai anche tu.

Invia lettere, poesie o disegni ai primi soccorritori, ai lavoratori essenziali o agli anziani che si trovano al riparo sul posto. Impegnandoti in questa attività, stai portando un senso di conforto e gioia agli altri e ti stai dando una sensazione di appagamento per aver trasmesso agli altri un po ‘di felicità. Inoltre, può aiutarti a spostare la tua attenzione lontano dalle tue lotte quotidiane e dalla pesantezza che potresti provare.

Inizia a raccogliere ogni giorno spiccioli o una piccola somma di denaro, con l’intenzione di donarli a un ente di beneficenza a tua scelta. Al termine di un periodo di tempo stabilito, scrivi una lettera all’ente di beneficenza per fargli sapere cosa hai fatto, perché e il significato della donazione. Risparmiare denaro e vedere i frutti del tuo lavoro susciterà la gioia che sei riuscito a raggiungere un obiettivo. Inoltre, scrivendo una lettera sarai in grado di esprimere le tue intenzioni di buona volontà a un altro. Spesso, quando esprimiamo la nostra positività invece di tenerla dentro, possiamo provare ulteriore gioia in tutta la nostra anima.

Fai una commissione per un amico o ordina del cibo per lui. Aiutare gli altri anche con qualcosa di piccolo può essere un grande riduttore di stress in questo momento. Saranno così grati. E dalla loro gratitudine, proverai un senso di gioia, come loro.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Avere un animale domestico può portare benefici alla salute?

Gli animali domestici hanno alcuni potenti benefici per la salute. Ecco come prendersi cura di un animale, può aiutare ad alleviare la depressione e l’ansia, abbassare i livelli di stress e persino migliorare la salute del cuore.

I vantaggi degli animali domestici

La maggior parte dei proprietari di animali domestici è chiara riguardo alle gioie immediate che derivano dal condividere la propria vita con gli animali da compagnia. Tuttavia, molti di noi rimangono inconsapevoli dei benefici per la salute fisica e mentale che possono anche accompagnare il piacere di coccolare un amico peloso. È solo di recente che gli studi hanno iniziato a esplorare scientificamente i vantaggi del legame uomo-animale.

Gli animali domestici si sono evoluti per entrare in sintonia con gli esseri umani, il nostro comportamento e le nostre emozioni. I cani, ad esempio, sono in grado di comprendere molte delle parole che usiamo, ma sono ancora più bravi a interpretare il nostro tono di voce, il linguaggio del corpo e i gesti. E come ogni buon amico umano, un cane fedele ti guarderà negli occhi per valutare il tuo stato emotivo e cercare di capire cosa stai pensando e provando.

Gli animali domestici, in particolare cani e gatti, possono ridurre lo stress, l’ansia e la depressione, alleviare la solitudine, incoraggiare l’esercizio e persino migliorare la salute cardiovascolare. Prendersi cura di un animale può aiutare i bambini a crescere più sicuri e attivi. Gli animali domestici forniscono anche una preziosa compagnia per gli anziani. Forse la cosa più importante, però, è che un animale domestico può aggiungere vera gioia e amore incondizionato alla tua vita.

In che modo gli animali domestici possono influire sulla tua salute

Mentre le persone con animali domestici spesso sperimentano i maggiori benefici per la salute, un animale domestico non deve necessariamente essere un cane o un gatto. Anche guardare i pesci in un acquario può aiutare a ridurre la tensione muscolare e la frequenza cardiaca.Gli studi hanno dimostrato che: I proprietari di animali domestici hanno meno probabilità di soffrire di depressione rispetto a quelli senza animali domestici. Inoltre hanno la pressione sanguigna più bassa in situazioni di stress rispetto a quelle senza animali domestici.

Giocare con un cane o un gatto può aumentare i livelli di serotonina e dopamina, che calmano e rilassano. Uno dei motivi di questi effetti terapeutici è che gli animali domestici soddisfano il bisogno umano di base del tatto. Anche i criminali incalliti in prigione mostrano cambiamenti a lungo termine nel loro comportamento dopo aver interagito con gli animali domestici, molti dei quali sperimentano affetto reciproco per la prima volta. Accarezzare, abbracciare o toccare in altro modo un animale amorevole può rapidamente calmarti e lenire quando sei stressato o ansioso. La compagnia di un animale domestico può anche alleviare la solitudine e la maggior parte dei cani è un ottimo stimolo per un sano esercizio fisico, che può aumentare sostanzialmente il tuo umore e alleviare la depressione.

Cambiare stile di vita sano con gli animali domestici

L’adozione di cambiamenti nello stile di vita sano gioca un ruolo importante nell’alleviare i sintomi di depressione, ansia, stress e disturbo bipolare. Prendersi cura di un animale domestico può aiutarti a cambiare stile di vita sano. Portare un cane a fare una passeggiata, un’escursione o una corsa sono modi divertenti e gratificanti per inserire un sano esercizio quotidiano nel tuo programma. Gli studi hanno dimostrato che i proprietari di cani sono molto più propensi a soddisfare le loro esigenze di esercizio quotidiano e l’esercizio quotidiano è ottimo anche per l’animale. Approfondirà la connessione tra voi, sradicherà la maggior parte dei problemi comportamentali nei cani e manterrà il vostro animale in forma e in salute.

La compagnia può aiutare a prevenire le malattie e persino ad aggiungere anni alla tua vita, mentre l’isolamento e la solitudine possono scatenare sintomi di depressione. Prendersi cura di un animale vivo può aiutarti a farti sentire necessario e desiderato e distogliere l’attenzione dai tuoi problemi, soprattutto se vivi da solo. La maggior parte dei proprietari di cani e gatti parla con i propri animali domestici, alcuni addirittura li usano per risolvere i loro problemi. E niente batte la solitudine come tornare a casa da una coda scodinzolante o da un gatto che fa le fusa.

Inoltre gli animali domestici possono essere un ottimo aiuto sociale per i loro proprietari, aiutandoti a iniziare e mantenere nuove amicizie. I proprietari di cani si fermano spesso e parlano tra loro durante passeggiate, escursioni o in un parco per cani. I proprietari di animali domestici incontrano anche nuove persone nei negozi di animali, nei club e nei corsi di formazione. La compagnia di un animale può offrire conforto, aiutare ad alleviare l’ansia e aumentare la fiducia in se stessi per le persone. Poiché gli animali domestici tendono a vivere nel momento – non si preoccupano di quello che è successo ieri o di quello che potrebbe accadere domani – possono aiutarti a diventare più consapevole e ad apprezzare la gioia del presente.

Animali domestici alternativi e loro benefici

I benefici per la salute degli animali domestici non si limitano solo a cani e gatti. Se stai pensando di prendere un animale domestico, ecco alcune opzioni meno comuni:

Conigli. Un’altra alternativa per chi è allergico a cani o gatti è un coniglio. Un coniglio può essere un eccezionale animale domestico di famiglia, non richiede una manutenzione così elevata come cani o gatti, ma con molta energia e personalità. Non richiedono molto spazio: un minimo spazio vitale con la possibilità di vagare ogni giorno. Se vivi in ​​un appartamento, un coniglio potrebbe essere l’opzione perfetta. Possedere un coniglio può aiutare a ridurre i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, e ad aumentare i livelli di serotonina (“ormone della felicità”) nel cervello. Anche accarezzare o coccolare un amico peloso può aiutare a ridurre la pressione sanguigna.

Uccelli. Gli uccelli da compagnia hanno una vita molto lunga. Possedere un uccello significa che puoi goderti tutto l’amore senza dover affrontare il dolore che deriva dalla perdita del tuo animale domestico. Gli uccelli incoraggiano anche l’interazione sociale, che può essere utile se vivi da solo o se sei anziano e vuoi mantenere la mente lucida. Parlare e insegnare trucchi al tuo uccello può promuovere una sana funzione cognitiva.

Pesce. Potresti aver notato acquari in molti studi medici o dentisti, case di cura o altre strutture mediche. C’è una buona ragione per questo. È stato scientificamente provato che tenere e guardare i pesci riduce lo stress e calma la frequenza cardiaca.

Serpenti e lucertole. Potresti pensare che i rettili sembrino freddi, ma gli studi dimostrano che lucertole e serpenti possono attaccarsi ai loro proprietari, riconoscendo coloro che si prendono cura, maneggiano e nutrono. Alcuni potrebbero persino chiedere di essere accarezzati alzando il collo. Un compagno rettiliano potrebbe anche piacere a coloro che hanno un’allergia agli animali pelosi o trovano attraente la loro bellezza esotica e insolita.

Come trovare l’animale perfetto

Se hai deciso che possedere un animale domestico è giusto per te, congratulazioni: stai per aprire la tua vita a una relazione unica e gratificante. Mentre le persone che hanno animali domestici tendono ad essere più felici, più indipendenti e si sentono più sicure di quelle senza animali domestici, è importante selezionare il tipo di animale che meglio si adatta alle tue esigenze e al tuo stile di vita. Parla con gli altri membri della tua famiglia e concorda le qualità che desideri in un animale domestico e quelle che preferiresti evitare. Nel caso dei cani, il migliore amico dell’uomo è disponibile in innumerevoli razze o mix di razze, ognuna delle quali offre una diversa miscela di tratti della personalità. Se stai cercando qualcosa di più piccolo o con meno energia, forse un coniglio è giusto per te e la tua famiglia.

Fattori da valutare nell’acquisto di un animale domestico

Ecco alcune cose da chiedersi quando si cerca l’animale perfetto: Dove vivi? Appartamento o casa? Ciò determinerà notevolmente la taglia dell’animale più adatto alla tua casa. Ad esempio, un coniglio o un gatto possono essere più adatti in un appartamento di un cane. Qual è il tuo stile di vita? Orario di lavoro? Se i responsabili della cura dell’animale sono assenti la maggior parte della giornata, a scuola o al lavoro, potresti volere un animale che non abbia bisogno di cure costanti, come un rettile o un pesce.

Con chi vivi? I bambini piccoli o un parente anziano potrebbero essere investiti da un cane di grossa taglia. Ad esempio, rendendo un gatto o un coniglio un’opzione più sicura.
Viaggi molto? Se tendi a essere in viaggio per lavoro o per gioco, allora vorrai un animale domestico che possa essere lasciato solo per lunghi periodi o facilmente accudito da un amico o un vicino. Un pesce o un rettile possono essere più adatti di un cane o di un gatto.

In definitiva, quando scegli un animale domestico, devi essere onesto con te stesso riguardo allo stile di vita che vorresti mantenere e al tipo di animale di cui vorresti prenderti cura. Se hai dei dubbi su come prenderti cura di un animale più grande, inizia in piccolo, prendi un pesce o un mammifero più piccolo. Guarda come si adatta e parti da lì.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Come coltivare la felicità

Tutti vogliamo trovare la felicità. Ma diventare più felici è ancora possibile? Questi 5 suggerimenti possono mostrarti come ottenere più gioia e soddisfazione dalla vita.

Le chiavi della felicità

Come molte persone, hai un elenco mentale di cose di cui pensi di aver bisogno per essere veramente felice? Ci sono molti aspetti esterni che la nostra società ci insegna a inseguire: successo, ricchezza, fama, potere, bell’aspetto, amore romantico. Ma sono davvero le chiavi della felicità?

La ricerca dice di no, almeno quando si parla di felicità a lungo termine. Un premio prestigioso, un grande aumento, una nuova relazione entusiasmante, una macchina nuova di lusso, perdere peso, queste cose possono farci sentire alla grande all’inizio, ma il brivido non dura a lungo. Gli esseri umani si adattano rapidamente alle nuove circostanze, una qualità che ci ha aiutato a sopravvivere e prosperare. Ma significa anche che le cose positive che inizialmente ci rendono più felici diventano presto la nostra nuova normalità e torniamo alla nostra vecchia linea di base della felicità.

Tuttavia, i ricercatori nel campo della psicologia positiva hanno scoperto che puoi davvero aumentare la tua felicità e la soddisfazione generale della vita, e non richiede un biglietto della lotteria vincente o qualche altro drastico cambiamento di circostanze. Quello che serve è un cambiamento interiore di prospettiva e atteggiamento. E questa è davvero una buona notizia, perché è qualcosa che chiunque può fare.

Allena il tuo cervello ad essere più positivo

Il nostro cervello è programmato per notare e ricordare le cose che non vanno. È un meccanismo di sopravvivenza che ha contribuito a mantenere al sicuro i nostri antenati delle caverne in un mondo in cui c’erano molte minacce fisiche. Ma nel mondo relativamente sicuro di oggi, questa predisposizione biologica a concentrarsi sul negativo contribuisce allo stress e all’infelicità.

Anche se non possiamo cambiare la nostra natura, possiamo allenare il nostro cervello ad essere più positivo. Questo non significa mettersi una faccina sorridente e fischiare una melodia allegra, qualunque cosa stia succedendo. Non devi ignorare la realtà o fingere che le cose siano meravigliose anche quando non lo sono. Ma proprio come soffermarsi su cose negative alimenta l’infelicità (e gioca un ruolo importante nella depressione e nell’ansia), scegliere di notare, apprezzare e anticipare la bontà è un potente stimolo alla felicità.

Prenditi più cura della tua salute

Puoi essere felice anche quando soffri di malattia o cattiva salute, ma questo non significa che dovresti ignorare gli aspetti della tua salute che sono sotto il tuo controllo. L’esercizio fisico e il sonno sono particolarmente importanti quando si tratta di felicità. L’esercizio fisico non fa bene solo al corpo. Ha anche un potente effetto sul benessere mentale. Le persone che si allenano regolarmente sono più felici su tutta la linea. Inoltre, sono anche meno stressati, arrabbiati, ansiosi e depressi.

Non importa che tipo di esercizio fai, a patto che tu lo faccia regolarmente. Per ottenere i migliori risultati, cerca di fare un’ora di esercizio almeno cinque giorni a settimana. Se trovi qualcosa che ti piace, è più probabile che ti impegni. Quindi non pensare di essere limitato ad andare in palestra o ad allacciare scarpe da jogging. Trova qualcosa che si adatti al tuo stile di vita e alle tue preferenze. Potrebbe essere prendere una lezione di danza, tirare a canestro, camminare nella natura, partecipare a un campionato sportivo comunitario, giocare a tennis, correre con il tuo cane, nuotare in piscina, fare escursioni, andare in bicicletta o fare yoga nel parco.

Ottieni il sonno di cui hai bisogno

Ottenere un sonno di qualità ogni notte influisce direttamente sulla tua felicità, vitalità e stabilità emotiva durante il giorno. Quando sei privato del sonno, sei molto più suscettibile allo stress. È più difficile essere produttivi, pensare in modo creativo e prendere decisioni sagge. Di quanto sonno hai bisogno? Secondo gli scienziati del sonno, la persona media ha bisogno di almeno 7,5-9 ore ogni notte.

Esprimere gratitudine per maggiore felicità

Insegnare a te stesso a diventare più grato può fare un’enorme differenza nella tua felicità generale. La ricerca mostra che la gratitudine ti aiuta a provare emozioni più positive, a diminuire la depressione, a sentirti meglio con te stesso, a migliorare le tue relazioni e a rafforzare il tuo sistema immunitario. Uno studio recente ha rivelato che la gratitudine ti rende anche più intelligente su come spendi i tuoi soldi. Trova il positivo in un evento negativo del tuo passato. Anche le circostanze più dolorose possono insegnarci lezioni positive. Rivaluta un evento negativo del tuo passato tenendo d’occhio ciò che hai imparato o come sei diventato più forte, più saggio o più compassionevole. Quando riesci a trovare un significato anche nelle cose brutte che hai vissuto, sarai più felice e più grato.

Coltiva e goditi le tue relazioni

Le relazioni sono una delle maggiori fonti di felicità nelle nostre vite. Gli studi che guardano alle persone felici lo confermano. Più è felice la persona, più è probabile che abbia una cerchia ampia e solidale di familiari e amici, un matrimonio appagante e una fiorente vita sociale.

Ecco perché coltivare le tue relazioni è uno dei migliori investimenti emotivi che puoi fare. Se ti sforzi di coltivare e costruire le tue connessioni con gli altri, presto raccoglierai i frutti di emozioni più positive. E man mano che diventi più felice, attirerai più persone e relazioni di qualità superiore, portando a una positività e divertimento ancora maggiori.

Nella nostra società frenetica, è facile farsi prendere dalle nostre responsabilità e trascurare le nostre relazioni. Ma perdere il contatto con gli amici è uno dei rimpianti più comuni. Non lasciare che ti succeda. Sforzati di rimanere in contatto con le persone che rendono la tua vita più luminosa. Prenditi il ​​tempo per chiamarli, scrivere o vederli di persona. Vedrai che sarai più felice.

Investi in tempo di qualità con le persone a cui tieni. Non è solo il tempo trascorso con amici e familiari che conta; è come lo spendi. Guardare insieme senza parlare davanti alla TV non ti farà avvicinare. Le persone che hanno relazioni felici parlano molto. Condividono cosa sta succedendo nelle loro vite e come si sentono. Segui il loro esempio e ritagliati del tempo per parlare e goderti la reciproca compagnia. Inoltre pensa alle cose che ammiri e apprezzi dell’altra persona e poi dille. Questo non solo renderà l’altra persona più felice, ma la incoraggerà a essere un amico o un partner ancora migliore. Come pratica di gratitudine, ti farà anche apprezzare di più la relazione e ti sentirai più felice.

Vivi il momento e assapora i piaceri della vita

Pensa a un momento in cui eri depresso o ansioso. È probabile che ti stavi soffermando su qualcosa di negativo del passato o ti stavi preoccupando di qualcosa del futuro. Al contrario, quando ti concentri sul momento presente, è molto più probabile che ti senta centrato, felice e in pace. È anche molto più probabile che tu noti le cose belle che stanno accadendo, piuttosto che lasciarle passare non apprezzate o inosservate. La meditazione consapevole è una tecnica potente per imparare a vivere e godersi il momento. E non devi essere religioso o spirituale per raccoglierne i benefici. Non sono richiesti flauti di pan, canti o pantaloni da yoga.

In parole semplici, la meditazione è un esercizio per il tuo cervello. Se praticata regolarmente, la meditazione sembra diminuire l’attività nelle aree del cervello associate a pensieri negativi, ansia e depressione. Allo stesso tempo, aumenta l’attività nelle aree associate alla gioia e alla pace. Rafforza anche le aree del cervello responsabili della gestione delle emozioni e del controllo dell’attenzione. Inoltre, essere consapevoli ti rende più consapevole e riconoscente per le cose buone. Oltretutto se adotti una pratica di meditazione consapevole, inizierai automaticamente a notare e ad assaporare maggiormente i piaceri della vita. Ma ci sono altre cose che puoi fare per aumentare la tua consapevolezza e il tuo divertimento.

Adotta piacevoli rituali quotidiani. Crea momenti di divertimento nella tua giornata con piacevoli rituali. Possono essere cose molto semplici come indugiare davanti a una tazza di caffè al mattino, fare una breve passeggiata al sole durante l’ora di pranzo o giocare con il tuo cane quando torni a casa. Non importa quello che fai, basta che ti diverta e lo apprezzi. Riduci al minimo il multi-tasking. Il gusto richiede tutta la tua attenzione, il che è impossibile quando cerchi di fare più cose. Ad esempio, se stai mangiando un pasto delizioso mentre navighi distrattamente in Internet, non otterrai dal cibo tutto il piacere che potresti avere. Concentrati su una cosa alla volta per massimizzare veramente il tuo divertimento.

Concentrati sull’aiutare gli altri

C’è qualcosa di veramente appagante nell’aiutare gli altri e sentire che le tue azioni stanno facendo la differenza per il meglio nel mondo. Ecco perché le persone che assistono i bisognosi e restituiscono agli altri e alle loro comunità tendono ad essere più felici. Inoltre, tendono anche ad avere una maggiore autostima e un benessere psicologico generale. Ecco alcuni modi per vivere una vita più altruistica e significativa: Volontariato. La felicità è solo uno dei tanti vantaggi del volontariato. Otterrai il massimo dall’esperienza facendo volontariato per un’organizzazione in cui credi e che ti consente di contribuire in modo significativo. Cerca dei modi per essere più gentile, compassionevole e generoso nella tua vita quotidiana. Questo può essere qualcosa di piccolo come illuminare la giornata di uno sconosciuto con un sorriso o fare di tutto per fare un favore a un amico.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

 

Pillole o rimedi naturali? Come dormire meglio con qualche aiuto!

In questo articolo troverai tutto quello che devi sapere sulle pillole per dormire da prescrizione e da banco, nonché sui trattamenti per l’insonnia efficaci che non vengono forniti in forma di pillola.

I sonniferi sono adatti a te?

È notte fonda e tu stai fissando il soffitto, pensando al lavoro, alle bollette o ai bambini. Quando il sonno non arriva, si è tentati di ricorrere a un sonnifero o a pillole per dormire così da trovare sollievo. E potresti ottenerlo in quel momento. Ma se hai regolarmente problemi a dormire, è una bandiera rossa che qualcosa non va. Potrebbe essere qualcosa di semplice, come troppa caffeina o TV, il telefono o altri schermi a tarda notte. Oppure può essere un sintomo di un problema medico o psicologico sottostante. Ma qualunque cosa sia, non sarà curata con i sonniferi. Nella migliore delle ipotesi, le pillole per dormire sono un cerotto temporaneo. Nel peggiore dei casi, sono una stampella che crea dipendenza che può peggiorare l’insonnia a lungo termine.

Ciò non significa che non dovresti mai usare pillole per dormire, ma è importante valutare i benefici e i rischi. In generale, i sonniferi e gli aiuti per dormire sono più efficaci se usati con parsimonia per situazioni a breve termine, come viaggiare attraverso fusi orari o riprendersi da una problematica medica. Se scegli di prendere sonniferi a lungo termine, è meglio usarli solo “secondo necessità”, per evitare dipendenza e tolleranza.

La cosa comunque più importante è sempre consultare il tuo medico prima di prendere un sonnifero.

Rischi ed effetti collaterali dei sonniferi

Tutti i sonniferi da prescrizione hanno effetti collaterali, che variano a seconda del farmaco specifico, del dosaggio e della durata del farmaco nel nostro corpo. Gli effetti collaterali comuni includono sonnolenza prolungata il giorno successivo, mal di testa, dolori muscolari, costipazione, bocca secca, difficoltà di concentrazione, vertigini, instabilità e insonnia. Inoltre potresti, per un periodo di tempo, sviluppare una tolleranza alle pillole per dormire e dovrai prenderne sempre di più perché funzionino, il che a sua volta può portare a più effetti collaterali. Se interrompi bruscamente il farmaco, potresti avere sintomi di astinenza, come nausea, sudorazione e tremore.

Inoltre si deve porre sempre molta attenzione quando si assumo i sonniferi, siccome possono interagire con altri farmaci. Questo può peggiorare gli effetti collaterali e talvolta essere pericoloso, specialmente con antidolorifici e altri sedativi.

Alcuni gravi rischi dei sonniferi

I farmaci ipnotici sedativi (benzodiazepine e non benzodiazepine) possono causare gravi reazioni allergiche, gonfiore del viso, vuoti di memoria, allucinazioni, pensieri o rischio di suicidio e comportamenti complessi legati al sonno come camminare, parlare o mangiare nel sonno. Se si verificano comportamenti insoliti legati al sonno, consultare immediatamente un medico.

Sonniferi e sonniferi da banco

I sonniferi standard da banco si basano sugli antistaminici come ingrediente attivo principale per promuovere la sonnolenza. Il problema con gli antistaminici è che le loro proprietà sedative spesso durano fino al giorno successivo, portando addirittura ad un effetto sbornia. Se usati a lungo termine, possono anche causare dimenticanza e mal di testa. A causa di questi problemi, gli esperti del sonno sconsigliano il loro uso regolare.

Integratori per il sonno a base di erbe e dietetici che possono aiutare

Vai in farmacia e vedrai dozzine di cosiddetti integratori per il sonno “naturali”. Sebbene le prove siano contrastanti, i seguenti integratori hanno la maggior parte delle ricerche che li supportano come trattamenti per l’insonnia.

  • Valeriana. La valeriana è un’erba sedativa che è stata utilizzata dal II secolo d.C. per curare l’insonnia e l’ansia. Sebbene l’uso della valeriana per l’insonnia non sia stato ampiamente studiato, la ricerca mostra risultati promettenti ed è generalmente considerata sicura e non crea dipendenza. Funziona meglio se assunto quotidianamente per due o più settimane.
  • Melatonina. La melatonina è un ormone naturale che aumenta di notte. Viene attivato dall’oscurità e i suoi livelli rimangono elevati per tutta la notte fino a quando non vengono soppressi dalla luce del mattino. Sebbene la melatonina non sembri essere particolarmente efficace per il trattamento della maggior parte dei disturbi del sonno, può aiutare i problemi del sonno causati dal jet lag e dal lavoro a turni. Se prendi la melatonina, tieni presente che può interferire con alcuni farmaci per la pressione sanguigna e per il diabete.
  • Camomilla. Molte persone bevono la camomilla per le sue proprietà sedative delicate, sebbene possa causare reazioni allergiche a chi soffre di allergie alle piante o ai pollini.
  • Triptofano. Il triptofano è un amminoacido di base utilizzato nella formazione della serotonina messaggera chimica, una sostanza nel cervello che aiuta a dire al tuo corpo di dormire.
  • Kava. Ha dimostrato di migliorare il sonno nelle persone con insonnia correlata allo stress. Tuttavia, il kava può causare danni al fegato, quindi non è raccomandato se non assunto sotto stretto controllo medico.

Prescrizione di farmaci per il sonno

Esistono diversi tipi di sonniferi da prescrizione, classificati come ipnotici sedativi. In generale, questi farmaci agiscono sui recettori nel cervello per rallentare il sistema nervoso. Alcuni farmaci sono usati di più per indurre il sonno, mentre altri sono usati per mantenere il sonno. Alcuni durano più a lungo di altri nel tuo sistema e alcuni hanno un rischio maggiore di creare assuefazione.

Suggerimenti per un uso più sicuro dei sonniferi

Se decidi di provare sonniferi o integratori, tieni a mente le seguenti linee guida di sicurezza.

Non mescolare mai i sonniferi con alcol o altri farmaci sedativi. L’alcol non solo interrompe la qualità del sonno, ma aumenta gli effetti sedativi dei sonniferi. La combinazione può essere piuttosto pericolosa, persino mortale.

Prendi un sonnifero solo quando avrai tempo sufficiente per almeno 7-8 ore di sonno. Altrimenti potresti sentirti molto assonnato il giorno successivo.

Non prenderne una seconda dose nel cuore della notte. Può essere pericoloso raddoppiare il dosaggio e con meno tempo per il farmaco per esser eliminato dal sistema potrebbe essere difficile alzarsi la mattina successiva e scrollarsi di dosso lo stordimento.

Inizia con la dose più bassa raccomandata. Guarda come il farmaco influisce su di te e sui tipi di effetti collaterali che provi.

Evita un uso frequente. Per evitare la dipendenza e ridurre al minimo gli effetti negativi, prova a risparmiare i sonniferi per le emergenze, piuttosto che l’uso notturno.

Non guidare mai un’auto o utilizzare macchinari dopo aver preso un sonnifero. Questo suggerimento è particolarmente importante quando inizi a usare un nuovo ausilio per dormire, poiché potresti non sapere come ti influenzerà.

Leggere attentamente il foglietto illustrativo fornito con il farmaco. Presta molta attenzione ai potenziali effetti collaterali e alle interazioni farmacologiche. Molti farmaci comuni, inclusi antidepressivi e antibiotici, possono causare pericolose interazioni con sonniferi sia da prescrizione che da banco. Per molti sonniferi, anche alcuni alimenti come il pompelmo devono essere evitati.

Il nostro consiglio più importante: interpella sempre il tuo medico e non prendere mai un sonnifero prima di aver sentito un suo parere.

Per dormire meglio, opta per abitudini sane, non pillole

La ricerca ha dimostrato che cambiare il tuo stile di vita e le tue abitudini di sonno è il modo migliore per combattere l’insonnia. Anche se decidi di utilizzare sonniferi o farmaci a breve termine, gli esperti raccomandano di apportare modifiche al tuo stile di vita e al tuo comportamento prima di andare a dormire come rimedio a lungo termine ai problemi del sonno. I cambiamenti comportamentali e ambientali possono avere un impatto più positivo sul sonno rispetto ai farmaci, senza il rischio di effetti collaterali o dipendenza.

Tecniche di rilassamento in alternativa ai sonniferi

Le tecniche di rilassamento che possono alleviare lo stress e aiutarti a dormire includono semplici pratiche di meditazione, rilassamento muscolare progressivo, yoga, tai-chi e l’uso della respirazione profonda. Con un po’ di pratica, queste abilità possono aiutarti a rilassarti prima di coricarti e migliorare il tuo sonno in modo più efficace di un sonnifero o di un sonnifero. La maggior parte di noi non respira così profondamente come dovrebbe. Quando respiriamo profondamente e completamente, coinvolgendo non solo il petto, ma anche la pancia, la parte bassa della schiena e la cassa toracica, può effettivamente aiutare la parte del nostro sistema nervoso che controlla il rilassamento. Chiudi gli occhi e prova a fare respiri lenti e profondi, rendendo ogni respiro ancora più profondo del precedente. Inspira dal naso ed espira dalla bocca. Fai ogni espirazione un po’ più a lungo di ogni inspirazione.

Il rilassamento muscolare progressivo è più facile di quanto sembri. Sdraiati o mettiti comodo. Iniziando dai piedi, tendi i muscoli il più strettamente possibile. Mantieni la posizione per un conteggio fino a 10, quindi rilassati. Continua a farlo per ogni gruppo muscolare del tuo corpo, procedendo fino alla sommità della testa.

L’esercizio fisico è un potente aiuto per dormire

Gli studi hanno dimostrato che l’esercizio durante il giorno può migliorare il sonno notturno. Quando ci alleniamo, sperimentiamo un aumento significativo della temperatura corporea, seguito poche ore dopo da un calo significativo. Questo calo della temperatura corporea ci rende più facile addormentarci e dormire. Il momento migliore per fare esercizio è il tardo pomeriggio o la sera presto, piuttosto che appena prima di andare a letto. Obiettivo per almeno 30 minuti quattro/cinque volte a settimana. Gli esercizi aerobici sono i migliori per combattere l’insonnia poiché aumentano la quantità di ossigeno che raggiunge il sangue.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Il riposo sano inizia con il materasso giusto

È risaputo che trascorriamo circa un terzo di ogni giorno a letto. Eppure, se quel tempo viene usato per girarci e rigirarci nel letto senza sosta, una cosa è chiara: la tua salute generale ne soffrirà. Gli studi americani del National Institutes of Health (NIH) mostrano che le persone che dormono bene godono di molteplici benefici per la salute. Gestiscono meglio lo stress e hanno più energia. Riducono anche al minimo i rischi di contrarre raffreddori e malattie ancora più gravi come l’ipertensione e il diabete.

Il tuo materasso gioca un ruolo importante

I chiropratici incoraggiano le persone ad acquistare un materasso che si adatta alla curva naturale della colonna vertebrale mentre distribuisce uniformemente la pressione lungo il corpo. Un buon materasso regola anche la temperatura corporea in modo accurato. Perché questo è importante? Quando si dorme su un materasso in pessime condizioni, la temperatura corporea aumenta, generando sudore. La frequenza cardiaca e la pressione sanguigna aumenteranno di conseguenza, ragion per cui la respirazione diventerà irregolare, il che spesso disturba il sonno.

Poiché ogni persona è diversa, non esiste un tipo di materasso adatto alle esigenze di ogni persona. È importante consultare un professionista quando si deve scegliere un materasso. Possono consigliarti al meglio un materasso personalizzato su misura per te.

Se desideri maggiori informazioni o sei interessato a trovare il letto giusto per le tue esigenze, ti preghiamo di contattarci al numero 030.829852 / 335.7539392. I nostri esperti del riposo sono specializzati nell’abbinare le persone a un materasso adatto a loro, per un sonno personalizzato più profondo e più sano.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Back To Top