Insonnia: come posso dormire meglio?

Svegliarsi nel bel mezzo della notte è un sintomo di insonnia. L'insonnia è un problema comune. I risvegli del sonno medio si verificano spesso durante i periodi di stress. Gli aiuti al sonno da banco, come pillole di melatonina, raramente offrono un aiuto significativo o prolungato per questo problema. Per provare a dormire durante tutta la notte, tenta con alcune di queste strategie.

I consigli per trattare l'insonnia

Abbiamo già raccolto in un nostro precedente articolo 5 consigli per cercare di arginare il problema che rappresenta l'insonnia (leggi qui). Questo è più un semplice decalogo di regole che andrebbero seguite.

    1. Stabilire una routine per andare a dormire, che sia tranquilla e rilassante. Ad esempio, bere una tazza di tè deteinato, fare una doccia calda o ascoltare musica soft. Evitare l'uso prolungato di dispositivi elettronici con uno schermo, come computer, smartphone e ebook prima di andare a letto.
    2. Rilassa il tuo corpo. Lo yoga dolce o il rilassamento muscolare progressivo possono alleviare la tensione e aiutare i muscoli tesi a rilassarsi.
    3. Fai "riposare" la tua camera da letto. Mantieni la luce, il rumore e la temperatura a livelli che siano confortevoli e non disturbino il tuo riposo. Non intraprendere attività diverse dal sonno o dal sesso nella tua camera da letto. Questo aiuterà il tuo corpo a sapere che questa stanza è per dormire.
    4. Metti gli orologi nella tua camera da letto fuori dalla vista. Guardare l'orologio causa stress e rende più difficile tornare a dormire se ti svegli durante la notte.
    5. Evitare la caffeina dopo mezzogiorno e limitare l'alcol a una sola bevanda diverse ore prima di coricarsi. Sia la caffeina che l'alcol possono interferire con il sonno.
    6. Evitare di fumare. Oltre al fatto che il fumo rappresenta un grave rischio per la salute, l'uso di nicotina può interferire con il sonno.
    7. Fai attività fisica regolare. Ma tieni a mente che esercitarsi troppo vicino al momento di coricarsi può interferire con il sonno.
    8. Vai a letto solo quando hai sonno. Se non hai sonno prima di andare a letto, fai qualcosa di rilassante che ti aiuterà a distenderti.
    9. Svegliati alla stessa ora ogni giorno. Se avverti un maggiore periodo di veglia durante la notte, resisti all'impulso di addormentarti.
    10. Se ti svegli e non riesci a riaddormentarti entro 20 minuti, esci dal letto. Vai in un'altra stanza e leggi o fai altre attività tranquille finché non ti senti assonnato.

Disturbi connessi all'insonnia

In alcuni casi, l'insonnia è causata da una condizione medica come apnea del sonno, sindrome delle gambe senza riposo o dolore cronico, o da un disturbo della salute mentale come la depressione. Il trattamento per una di queste condizioni di base può essere necessario per migliorare l'insonnia. Inoltre, il trattamento dell'insonnia può aiutare i sintomi della depressione a migliorare più velocemente.

Se continui ad avere problemi di sonno, parla con il medico. Per determinare la causa e il miglior trattamento per l'insonnia, potrebbe essere necessario consultare uno specialista del sonno. Il medico può prescrivere farmaci e provare altre strategie per riportare il ritmo del sonno. A seconda della causa dell'insonnia, un riferimento a un professionista della salute mentale può aiutare alcune persone.

Per visualizzare le offerte "Materassiedoghe" clicca QUI

Fonti: https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/insomnia/expert-answers/insomnia/faq-20057824

Settimio Grimaldi
Settimio Grimaldi

Il professor Settimio Grimaldi, biochimico specializzato nella ricerca sugli effetti biologici dei campi elettromagnetici. Ricopre il ruolo di ricercatore senior presso il CNR-IFT, ossia Centro Nazionale di Ricerca - Istituto di Farmacologia Traslazionale Nazionale. Gode di esperienza pluridecennale nella ricerca biochimica, oltre che di esperienze di insegnamento, in convegni pubblici piuttosto che in istituti privati. Ricopre la carica di Socio Onorario dell'Università Popolare per la ricerca e l'alta formazione "PROMETEO", dove è ad oggi docente di biofisica e discipline scientifiche. Da anni collabora con la realtà aziendale "Materassiedoghe", partecipando alla ricerca e allo sviluppo di coperture speciali per i nostri prodotti, oltre che agli effetti benefici del riposo sul nostro organismo.

logo linkedin

Leggi gli articoli nelle altre categorie:

Lascia un Commento