skip to Main Content
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA!

Cuscino in memory foam o lattice?

Dopo aver trovato il materasso perfetto, hai ancora bisogno di un’altra cosa per creare la camera dei tuoi sogni: il cuscino perfetto. In media, i cuscini durano solo 18 mesi, ma la maggior parte delle persone li userà molto più a lungo. Se ti ritrovi costantemente a gonfiare il cuscino o piegarlo a metà per ottenere il supporto che desideri, probabilmente è il momento di cambiarlo. I nostri esperti del sonno sanno che dormire su un cuscino progettato per soddisfare le tue esigenze può fare un’enorme differenza, quindi stiamo rendendo facile trovare quello giusto per te. Primo passo, abbattere le differenze tra due tipi di cuscini comunemente noti: lattice e memory foam.

Differenze tra cuscino in memory foam e lattice

Il memory foam è 100% artificiale utilizzando poliuretano viscoelastico. Fondamentalmente, questo è solo un nome di fantasia per il materiale che conferisce al memory la sua capacità di modellarsi a qualsiasi pressione venga esercitata su di esso. Hai mai lasciato un’impronta di una mano su un materasso e l’hai visto tornare lentamente alla sua forma originale? Questa è la magia del memory foam. La parte migliore di qualsiasi cuscino in memory foam è la sua capacità di modellarsi intorno alla testa e al collo. Questo supporto extra può aiutare a distribuire il peso in modo più uniforme e alleviare i punti di pressione. Per chi soffre di qualsiasi dolore notturno, un cuscino in memory foam ti copre la schiena, letteralmente. Per non parlare, ci sono versioni di raffreddamento che regolano la tua temperatura e ti aiutano ad addormentarti più velocemente.

Invece il lattice è un materiale naturale derivato dalla linfa degli alberi della gomma. Viene sottoposto a un processo di stampaggio e pulizia in più fasi prima di essere trasformato nei materiali da letto che troveresti in negozio. Tuttavia, è questo metodo di raccolta unico che conferisce al lattice la sua struttura cellulare estremamente traspirante. In effetti, i cuscini in lattice possono respirare fino a sette volte meglio dei cuscini in schiuma, rendendoli un’ottima opzione per chi cerca un sonno più fresco.

Per non parlare del fatto che i materiali in lattice sono ipoallergenici, resistenti a muffe, funghi e acari della polvere. D’altra parte, i cuscini in lattice sono noti per la loro durata. Infatti, rispetto ad altri materiali per cuscini, il lattice ha mantenuto la sua igiene e comfort più a lungo. A proposito di igiene, sai già che il lattice è naturalmente ipoallergenico e antimicotico, ma è anche estremamente confortevole. Fornisce un supporto notturno costante e allevia la tensione dal collo e dalle spalle.

Un’altra principale area di differenza è quella della fascia di prezzo. Il memory foam ha una grande quantità di variazioni sia in termini di qualità che di prezzo, mentre il lattice è in genere tutto simile, di alta qualità, con un prezzo maggiore. Come per tutti gli acquisti di biancheria da letto, è importante leggere l’etichetta per sapere esattamente cosa stai ricevendo.

Benefici cuscini in memory foam e lattice

Il principale punto di forza del memory foam nei cuscini è che mantengono i contorni della testa e del collo, distribuendo il peso in modo uniforme, alleviando la pressione e aiutando con il dolore al collo e alla schiena. Questo può anche aiutare con un sonno notturno migliore e una sensazione di riposo. Inoltre è utile anche per coloro che condividono il letto con un dormiente irrequieto. Poiché è così assorbente di energia, il rigirarsi e rigirarsi di un partner addormentato su un cuscino in memory foam avrà un effetto a catena minimo o nullo.

Un altro grande vantaggio di un cuscino in memory foam è la sua gamma ampia e completa. Puoi acquistare un cuscino in memory foam a bassa densità abbastanza economico e ti sembrerà più morbido di una controparte più costosa (anche se potresti preferire un cuscino più solido a lungo termine). Tuttavia, questo rende il memory foam una solida opzione di cuscino economico. Il memory foam e il lattice sono entrambi opzioni di cuscino esteticamente attraenti, a causa del loro naturale ritorno alla morbidezza dopo l’uso. Il lattice e la schiuma di memoria sono anche resistenti agli acari della polvere, rendendoli un’ottima scelta di cuscini per chi soffre di allergie o asma.

Un cuscino in lattice si adatta ai contorni della testa e del collo, ma non regge in modo così rigido. Inoltre è molto più morbido al tatto immediato rispetto al memory foam. È una buona scelta per coloro a cui piace la sensazione del memory foam, ma non la sua compattezza iniziale. Il lattice è anche naturalmente antimicotico e ipoallergenico, il che lo rende generalmente una scelta di cuscini igienica e confortevole. Può avere una migliore dissipazione del calore rispetto al memory foam, il che significa che può essere molto più confortevole nella stagione calda o in quelli la cui temperatura corporea causa disagio.

 

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

La lavanda può davvero aiutarti a dormire meglio?

La lavanda ha una reputazione lenitiva come alternativa naturale per aiutarti a rilassarti, distenderti e lasciar andare lo stress. Ma funziona davvero? La buona notizia è che lo fa. E come ulteriore vantaggio, se i farmacisti del Medioevo avevano ragione, ha anche qualità afrodisiache. La lavanda proviene dalla regione mediterranea, poi si è diffusa in Europa. Nel XIII e XIV secolo fu coltivato sia per il suo aspetto esteticamente gradevole che per le proprietà medicinali. Oggi è cresciuto in tutto il mondo. L’olio di lavanda è usato per tutto, dalla caduta dei capelli alle infezioni. Ci piace definirla la super erba.

Probabilmente ci sono tanti usi per l’aromaterapia quanti sono gli oli essenziali, ma la ricerca mostra una promessa particolare nella loro capacità di alleviare lo stress, stabilizzare l’umore e migliorare il sonno. L’olio essenziale di lavanda è uno dei più studiati in termini di effetti rilassanti. In termini di umore, coloro che hanno inalato l’olio di lavanda hanno affermato di avere più energia ed essere più rilassati. Ha anche riscontrato una riduzione della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca e della frequenza respiratoria. Infine, la ricerca ha dimostrato che la lavanda può essere effettivamente in grado di alterare le onde cerebrali e ridurre lo stress. Di particolare interesse per le donne è un piccolo studio condotto in un ospedale di Indianapolis che ha dimostrato che anche l’aromaterapia alla lavanda aiuta a ridurre l’ansia e la depressione nelle donne con depressione postpartum. Questo è un precursore positivo per dormire meglio per le neomamme, che hanno bisogno di dormire più di chiunque altro sul pianeta.

Olio di lavanda per un sonno migliore

Studi mirati sul sonno hanno confermato anche le proprietà attive della lavanda per combattere l’insonnia. I ricercatori dell’Università di Southampton in Gran Bretagna hanno monitorato i modelli di sonno di 10 adulti. Per una settimana, metà dei partecipanti ha dormito in una stanza in cui l’olio essenziale di lavanda è stato diffuso nell’aria per tutta la notte. Il resto ha dormito in una stanza simile dove è stato rilasciato un olio di mandorle dolci. Quindi i gruppi hanno cambiato stanza. Alla fine dello studio, i volontari hanno valutato la qualità del loro sonno con il 20% che ha affermato che era migliore in una stanza profumata di lavanda.

Gli psicologi della Wesleyan University nel Connecticut hanno fatto in modo che 31 uomini e donne annusassero olio essenziale di lavanda una notte e poi l’acqua distillata la successiva. I ricercatori hanno monitorato i loro cicli di sonno con scansioni cerebrali e hanno scoperto che la lavanda aumenta il sonno a onde lente, determinante per rallentare il battito cardiaco e rilassare i muscoli. I soggetti dormivano più profondamente nella notte della lavanda. Il gruppo ha anche riferito di sentirsi più energico la mattina successiva. Sebbene la maggior parte degli studi fino ad oggi siano stati piccoli, c’è abbastanza coerenza tra i risultati per vedere che si potrebbe ottenere un sonno migliore usando la lavanda.

Un comodo riposo con la lavanda

I nostri cuscini in Memory Foam a base d’acqua con essenze naturali sono composti da una struttura traforata altamente traspirante, arricchita con essenze naturali che possono fornire benessere naturale per il nostro riposo, oltre a rilasciare un aroma delicata. Questi cuscini prenderanno forma grazie al calore del corpo, adattandosi alla forma della testa in modo assolutamente naturale e benefico. Il memory foam mantiene la sua forma anche dopo molto tempo. Il cuscino è dotato di una fodera sottile.

La base in memory foam di essenze naturali sono realizzati in “MyMemory”, un materiale innovativo con una struttura a celle aperte. È termosensibile, completamente ecologico, ipoallergenico e antiacaro. Oltre a queste proprietà, la sua particolare forma lo rende fresco d’estate e caldo d’inverno. Le dimensioni sono 74×45 cm, altezza 13 cm circa. È un prodotto molto efficace che è stato progettato per combinare il supporto del memory con i benefici delle sostanze naturali. I cuscini in Memory Foam a base d’acqua contenenti essenze naturali favoriscono il riposo e garantiscono un profondo rilassamento nella vita di tutti i giorni. L’essenza alla lavanda favorisce il sonno e il relax. Il colore stesso della lavanda è considerato il colore del silenzio, della calma e della tranquillità. Acquista ora il tuo cuscino alla lavanda!

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Il tuo cuscino ti fa alzare con il mal di collo?

Il tipo di cuscino che scegli e il modo in cui dormi fa una grande differenza nel modo in cui ti sentirai riposato quando ti sveglierai la mattina. Anche tutti i modi in cui ti torci e ti pieghi durante la giornata prima di andare a dormire giocano un ruolo importante. Scegliere il cuscino giusto, eliminare alcune abitudini di sonno comuni e sapere come posizionarti al meglio nel tuo letto prima di andare a letto può aiutarti a ottenere il miglior riposo notturno.

Cosa causa dolore al collo durante la notte?

Abbiamo così tante cattive abitudini durante il giorno che causano dolore al collo, alla schiena e alla colonna vertebrale. Guardare costantemente il tuo smartphone o il tuo computer può davvero farti male al collo, un problema che è stato soprannominato “collo di testo” o collo tecnico.

Quindi dormire sulla schiena con la parte posteriore della testa sul cuscino e la testa piegata in avanti non farà che peggiorare il problema. Dormire con il mento al petto può allungare eccessivamente il collo poiché la maggior parte delle nostre attività quotidiane vengono svolte in questo modo. Dormire su un fianco con la testa drasticamente piegata non è l’ideale. E peggio ancora? Dormire a pancia in giù con la testa contorta e inclinata ad angoli strani.

Se qualcuno di questi ti suona familiare, stai tranquillo che non sei il solo: infatti sono le posizioni per dormire più comuni. E sebbene la maggior parte di noi le faccia (in modo errato), esiste un cuscino ideale e un modo corretto di dormire che fornisce al collo e alla colonna vertebrale il supporto adeguato per dormire meglio la notte.

Come scegliere e utilizzare il miglior cuscino

La regola pratica per un cuscino adeguato è che dovrebbe mantenere il collo parallelo al materasso, piuttosto che piegato verso il basso o verso l’alto. L’errore più comune che le persone fanno è scegliere un cuscino che pieghi il collo in avanti o su un lato. All’inizio puoi sentirti a proprio agio, ma una volta che ti addormenti per ore e il tuo collo non viene sostenuto adeguatamente, durante il sonno possono verificarsi tutti i tipi di problemi al collo di cui potresti renderti conto solo quando è troppo tardi.

Il dolore al collo e il torcicollo sono i più comuni. Oltre a ciò, puoi avere problemi con l’intera colonna vertebrale che si torce nel modo sbagliato che per lungo tempo può creare danni permanenti. Per evitare questi problemi ecco sette suggerimenti per la scelta del cuscino più adatto al collo.

1. I cuscini che si adattano alla tua posizione sono i migliori

I cuscini anatomici cervicali funzionano meglio per la maggior parte delle persone. Il tuo collo poggia su un lato meno elevato quando sei sdraiato sulla schiena o su un lato più elevato quando sei sdraiato su un fianco. I cuscini sagomati in memory foam sono i migliori per sostenere il collo.

2. Anche il lattice è un buon materiale

Il lattice naturale offre supporto senza scaldarti come il memory foam. Le persone potrebbero non rendersi conto che diventano calde di notte. Questo può favorire il sonno agitato. Dormendo più freschi, dormi più profondamente. Naturalmente, se sei allergico al lattice, ti consigliamo di utilizzare cuscini in memory foam.

3. I cuscini di piume causano la maggior parte del dolore al collo

Possono essere convenienti, ma i cuscini di piume non forniscono molta stabilità al collo. Questi si sentono super comodi quando ti sistemi per la prima volta. Ma le piume si muovono quando ti giri, quindi ti ritrovi senza supporto, causando dolore. I cuscini in piuma sono un po’ più di supporto ma richiedono comunque di essere gonfiati. Tuttavia, se sei allergico ai peli di animali, nessuno di questi cuscini funzionerà per te.

4. I cuscini di grano saraceno sono rumorosi

La cosa bella dei cuscini di grano saraceno è che dormi molto fresco e circola molta aria. I cuscini di grano saraceno sono anche economici, hanno un riempitivo rinnovabile e sostengono il collo quando dormi su un fianco. Ma questi cuscini fanno rumore mentre ti muovi durante la notte e quel supporto può scivolare.

5. I vantaggi dei riempitivi misti non sono chiari

Non c’è molta ricerca che solleciti una raccomandazione automatica per cuscini con riempitivi misti come memory foam o lattice con schiuma sminuzzata e inserto in gel. I cuscini con troppo materiale inceppato o che rimangono troppo soffici possono tenere il collo in una posizione scomoda. La schiuma sminuzzata può rinfrescarti ma perde la sua stabilità nel tempo se dormi su un fianco. Se provi dolore dopo aver dormito, è meglio provare un’altra opzione.

6. I cuscini per il corpo e i cuscini laterali possono essere utili

Se hai l’abitudine di dormire a pancia in giù, il che non è l’ideale, i cuscini per il corpo e i fianchi possono migliorare la postura del sonno. Forniscono la pressione sullo stomaco a cui ti sei abituato, mantenendoti in una posizione sdraiata di lato. Questi cuscini possono aiutare a mantenere la colonna vertebrale allineata e sostenere la pancia in crescita durante la gravidanza o se ti capita di avere fianchi larghi.

7. Considera la fermezza o la morbidezza del tuo materasso

Se hai un materasso più rigido, avrai bisogno di un cuscino più spesso perché la tua spalla non affonderà molto nel materasso. Il cuscino dovrà riempire uno spazio più ampio tra la testa e il materasso. Se hai un materasso in memory foam avrai bisogno di un cuscino più sottile perché la tua spalla affonderà nel letto. Il cuscino dovrà riempire uno spazio più piccolo tra la spalla e la testa in questo caso.

Ogni cuscino ha i suoi pro e contro. Non esiste un tipo di cuscino che soddisferà le esigenze di tutti. Ma queste linee guida sono basate sulla ricerca e possono aiutarti a trovare un cuscino adatto a te. Nel complesso, cercare di tenere sotto controllo la postura durante il giorno e scegliere un cuscino che sostenga adeguatamente il collo durante la notte dovrebbe aiutarti a dormire più profondamente e senza dolore.

 

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Qual è il cuscino giusto per te? Ecco come scegliere

Se hai trascorso anche solo dieci minuti a navigare su Internet alla ricerca di un nuovo cuscino, probabilmente avrai notato che c’è troppa scelta. Quindi dovresti sapere quale è quello giusto per te? Seguiamo alcune linee guida per cercare di scegliere il cuscino che ci farà mantenere una postura sana, ma soddisferà anche tutte le tue esigenze di sonno.

Continua a leggere

Il cuscino cervicale: quanto può essere utile?

Probabilmente tutti voi saprete cosa è un cuscino cervicale. Vi siete mai chiesti cosa li differenzia tra loro, quali sono le caratteristiche che devono avere? O, più semplicemente, come potete essere sicuri di scegliere quello che fa per voi? Cerchiamo di rispondere a queste domande e fornire qualche altra informazione in questo articolo.

Continua a leggere

I cuscini alle essenze naturali

cuscini profumatiDel cuscino in memory, o guanciale che dir si voglia, si parla piuttosto poco; nonostante questo il cuscino (come abbiamo già visto in altri nostri articoli), è un oggetto molto diversificato e vario. Nell’articolo di oggi ci occuperemo di trattare l’abbinamento tra i cuscini e l’aromaterapia.

Continua a leggere

Cuscino e cervicale, prevenire e ridurre i dolori al collo col giusto cuscino

cervicalgia Volgarmente nota come cervicale, la cervicalgia è il termine preciso con cui si indicano i dolori nella zona delle vertebre cervicali, ossia dolori del collo che possono essere originati da diverse cause; oltre alle cause, fortunatamente esistono anche diversi rimedi per i dolori alla zona cervicale, dolori che affliggono ogni giorno più della metà della popolazione italiana. Tra questi molto utile può essere l’acquisto di un cuscino cervicale.

Continua a leggere

Cuscini per tutti i gusti, dalla definizione di cuscino al dakimakura

cuscinoCuscini, sostantivo maschile plurale, dal singolare cuscino; vocabolo con cui si indica un sacchetto di forma squadrata o tondeggiante, solitamente in tela, con un’imbottitura soffice. Può avere finalità ornamentali, se realizzato con tessuti pregiati, oppure per sostenere una parte del corpo. In questo caso si avranno cuscini da letto, cuscini da divano per il capo e cuscini da sedia per il fondoschiena.

Questa è una definizione standard per i cuscini, simile a quella che troverete su un qualsiasi dizionario. Quello che faremo però oggi sarà spingerci oltre, affrontando un discorso a 360° per quanto riguarda i cuscini.

Continua a leggere

Cuscini: imbottiti o in memory?

cuscini bianco e neroQuando dormiamo la nostra testa poggia sul cuscino, che non è niente altro che un materasso più piccolo, destinato solo a reggere la testa. Come il materasso, anche dal cuscino dipende buona parte della qualità del sonno. Esso è la parte a diretto contatto con il viso. La grande parte dei cuscini sono imbottiti, ossia sono composti da un involucro di tessuto, in cui sono inseriti dei materiali morbidi. Tuttavia esistono anche i cuscini in memory foam.

Continua a leggere

Il cuscino della geisha

Cuscino HakamakuraGià in articoli precedenti ci siamo occupati della cultura orientale del sonno, soffermandoci sui cuscini di giada in uso nell’antica Cina. Anche nell’articolo di oggi parleremo di cuscini orientali, in particolare del cuscino usato dalle geisha giapponesi: hakomakura.

Continua a leggere
Back To Top

Solo per oggi sabato, 27 febbraio 2021

EXTRA SCONTO 10%*
su TUTTO il catalogo!

*Lo sconto verrà applicato automaticamente nel carrello