skip to Main Content
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA!

Rafforza le tue ossa con un buon riposo

Rafforza le tue ossa con un buon riposo! La ricerca sulla densità ossea del Medical College of Wisconsin ha scoperto che il sonno aiuta effettivamente a costruire le ossa. Nello studio, condotto su topi da laboratorio, gli scienziati hanno scoperto che la mancanza di sonno provocava l’interruzione della formazione di nuovo osso. In aggiunta a questo, le ossa che i topi avevano già avevano continuato come al solito a diminuire di densità. Quando si è trattato di midollo osseo, hanno riscontrato una diminuzione del grasso e un aumento delle cellule che generano piastrine. Tutto ciò significa che i ratti nello studio hanno sperimentato una flessibilità notevolmente ridotta e ossa più fragili.

Da questo, possiamo imparare che per prendersi cura delle proprie ossa, il corpo deve essere in grado di passare attraverso un ciclo di rimodellamento osseo. Il processo è anche fondamentale per mantenere il corpo flessibile in modo da poter evitare fratture. Con le nostre solite attività, ci riprendiamo rapidamente dalla normale usura ossea. Tuttavia, quando la privazione del sonno influenza negativamente il rimodellamento osseo, la densità ossea può diminuire. Quindi, possiamo diventare meno flessibili, più inclini alle fratture e più suscettibili all’osteoporosi. Non ci sono dubbi: il sonno è essenziale per la salute delle ossa. Continua a leggere per suggerimenti sulla salute delle ossa che possono aiutare a migliorare la densità ossea.

Come l’invecchiamento influisce sul sonno

L’osteoporosi è associata all’invecchiamento. E quando invecchiamo, può essere più difficile dormire bene la notte. Uno dei motivi è che la melatonina, nota anche come “ormone del sonno”, diminuisce con l’età. Il corpo produce melatonina in base alla quantità di luce a cui siamo esposti. Ottenere un po’ di luce solare durante il giorno aiuta il corpo a produrre melatonina di notte quando è buio. La combinazione di livelli di melatonina più bassi che derivano dall’età e dalla perdita di sonno ci mette in una spirale discendente che accelera la perdita ossea.

Non possiamo evitare l’invecchiamento e non possiamo controllare alcuni degli altri fattori di rischio per l’osteoporosi, ad esempio:

  • Le donne hanno maggiori probabilità di contrarre l’osteoporosi, in particolare dopo la menopausa. Costruire la densità ossea dopo la menopausa può essere una sfida per molte donne anziane e portare a una perdita ossea a lungo termine.
  • I bianchi e gli asiatici hanno un rischio maggiore di osteoporosi rispetto ad altri gruppi etnici.
  • Le persone alte da 175 metri in su e quelle che pesano meno di 56 chili hanno un rischio maggiore.
  • Quelli con una storia familiare di osteoporosi o una diagnosi di frattura dell’anca sono più a rischio.
  • Le persone di età superiore ai 50 anni che hanno avuto precedenti fratture dovute a lesioni di basso livello hanno maggiori probabilità di essere diagnosticate con osteoporosi.

Prevenire è meglio che curare

Fortunatamente, ci sono molte cose che puoi controllare per respingere l’osteoporosi, incluso rimanere attivo e mobile. Oltre ad aiutare con il sonno, la melatonina funge anche da antiossidante, riducendo i danni causati alle ossa dall’attività e dai radicali liberi nell’ambiente. Può aiutarci a guarire da fratture e interventi chirurgici. Mentre gli integratori di melatonina possono farci diventare dipendenti da loro, ci sono molte altre opzioni naturali per aumentare la nostra produzione di melatonina. Prendi un po’ di luce solare ogni giorno e dormi in una stanza buia o poco illuminata. Aggiungi cibi ricchi di melatonina alla tua dieta: semi di girasole, germogli di erba medica, mandorle, uova, bacche di goji e amarene sono alcuni esempi per aiutarti a iniziare a costruire la densità ossea.

Anche solo 10 minuti di esercizio aerobico possono aiutarti a dormire meglio la notte. Assicurati di allenarti durante le ore diurne, non troppo vicino all’ora di andare a dormire. Hai bisogno di tempo per recuperare e rilassarti dopo l’esercizio. Le persone spesso si chiedono quale tipo di esercizio contribuisce a costruire ossa forti. È stato dimostrato che gli esercizi di condizionamento sotto carico sono utili per una migliore salute delle ossa. I giubbotti con pesi per camminare sono diventati un modo popolare e sicuro per aiutare l’esercizio senza esagerare. Lo yoga aiuta ad aumentare la flessibilità e l’equilibrio, riducendo il rischio di cadute e fratture. È anche importante mantenere un peso corporeo sano. L’obesità è associata all’apnea notturna, che disturba il sonno.

Sappiamo che l’alcol di notte interferisce con il sonno, ma lo sapevi che anche l’alcol è legato a una minore densità ossea? Anche il tabacco è un colpevole. Evita queste sostanze il più possibile.

Quali minerali aiutano a creare ossa forti?

Il magnesio è stato acclamato come coadiuvante del sonno ed è ottimo anche per costruire ossa forti. Calcio, ferro e zinco sono anche noti per aiutare a proteggere dall’osteoporosi. La vitamina D aiuta l’organismo ad assorbire il calcio, quindi svolge un ruolo chiave nella lotta contro l’osteoporosi. Puoi ottenere vitamina D dall’esposizione alla luce solare e anche da pesci d’acqua salata, fegato o cibi fortificati con vitamina D.

Di tutti i consigli sulla salute per ossa forti di cui abbiamo discusso, questo potrebbe essere il più importante. Prendere l’iniziativa e parlare con il medico per sottoporsi a uno screening dell’osteoporosi è fondamentale per garantire la salute delle ossa a lungo termine. L’osteoporosi si manifesta così lentamente che potresti non essere consapevole di averla fino a quando non rompi un osso. Se identificata precocemente, l’osteoporosi può essere trattata efficacemente prima che causi fratture ossee.

Infine, assicurati di dormire su un materasso comodo e di supporto. Non esistono due corpi uguali: tutti abbiamo ossa uniche! Non dimenticare che il tuo materasso è un alleato importante per aiutarti a dormire bene per proteggere le tue ossa.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

 

Adriano Bonetti

Adriano Bonetti, vanta un'esperienza pluridecennale nel settore commerciale, collaborando da anni con centri di ricerca, come il Centro Nazionale di Ricerca. Recentemente divenuto Direttore del Comitato Scientifico Università Popolare per la ricerca scientifica e l'Alta formazione "PROMETEO", da diversi anni collabora con esso per l'organizzazione di eventi informativi e divulgativi, aventi come tematica l'influenza del riposo sulla qualità della vita. Ricopre anche il ruolo di Docente Materiali e Tecniche per il Benessere, oltre che di ricercatore indipendente su questi argomenti.
Ricopre la posizione di responsabile "Area Marketing" dell'azienda "Materassiedoghe", mettendo a disposizione dei clienti la sua competenza nel settore.

Back To Top