skip to Main Content
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA!

Come mantenere una corretta igiene in camera da letto

La camera da letto è lo spazio abitativo dove trascorriamo la maggior parte della nostra giornata ed è importante mantenere una corretta igiene. Nella camera da letto dovrebbero avvenire il recupero fisico e mentale, il rilassamento profondo e la rigenerazione dallo stress della giornata. Affinché tutto ciò possa accadere anche in un ambiente di sonno salutare, abbiamo preparato dei consigli per una migliore igiene in camera da letto.

L’importanza dell’igiene in camera da letto

Mentre dormiamo il nostro corpo subisce fluttuazioni della sua temperatura corporea, da un minimo nel cuore della notte a un aumento che si verifica quando ci svegliamo. Di conseguenza, sudiamo mentre dormiamo. Solo una parte di questo liquido viene rilasciata nell’aria della stanza attraverso il piumino. Il resto viene depositato nella biancheria da letto, materassi e pigiami. L’umidità calda e umida che ne risulta può essere dannosa per la salute in molti modi. Favorisce la formazione di muffe e fornisce un terreno fertile per acari, germi e batteri. Allergie, asma allergico, raffreddori persistenti e attacchi di tosse sono solo alcuni degli effetti collaterali sulla salute di tali fenomeni antigienici in camera da letto.

Ci addormentiamo notte dopo notte nelle nostre lenzuola. La nostra pelle rilascia in media 0,5 litri di idratazione: sotto forma di sudore, sale comune, acidi e molta acqua si insinuano in lenzuola con angoli e copripiumini. Perdiamo anche scaglie di pelle e capelli. Tali secrezioni sono il terreno fertile ideale per germi, acari e batteri. Molte persone cambiano le lenzuola ogni 3 settimane a 1 volta al mese. È più necessario cambiare la biancheria da letto ogni due settimane per poter concedersi il sonno notturno in un ambiente igienico.

Se generalmente di notte sudi un po’ di più o se sei malato, è consigliabile cambiarlo ancora più frequentemente. Perché soprattutto in questo caso il clima sotto e anche nella biancheria da letto è così caldo e umido da significare un luogo allettante per batteri, funghi e acari. Lava sempre la biancheria da letto a una temperatura di 60°C – tutte le secrezioni, le particelle e gli acari della polvere vengono rimossi in modo efficiente e troverai più igiene nella camera da letto.

Cosa fare per una maggiore igiene in camera da letto

L’umidità persa durante il sonno non solo penetra nei copripiumini e nelle lenzuola con angoli, ma ne risente anche il ticchettio, ovvero il funzionamento interno del cuscino e del piumino. Ecco perché il lavaggio regolare di cuscini e piumoni è essenziale per l’igiene della camera da letto. Le lenzuola sono nel cestello? Allora questo è il momento migliore per dare aria fresca a cuscini e piumini. Sul balcone o su una finestra aperta sul davanzale, possono arieggiare meravigliosamente. Maggiore è il flusso d’aria consentito, meglio è.

Un nucleo del materasso con una buona circolazione dell’aria è uno dei fattori più importanti per l’igiene della camera da letto. Dissipa l’umidità e il calore dal rivestimento e rimuove così il terreno fertile per muffe, batteri e acari. Pertanto, assicurarsi anche che il materasso nel giroletto consenta una buona circolazione dell’aria dal basso in modo che non si formino muffe. Oltre alla rete a doghe, i telai avvolgibili, i telai delle basi e i tessuti distanziatori garantiscono un’adeguata ventilazione del materasso. Un buon ricambio d’aria sotto il letto richiede anche che lo spazio disponibile sotto il letto non venga utilizzato come spazio di stivaggio.

Anche il nucleo del materasso più permeabile all’aria e traspirante dovrebbe essere integrato ventilando regolarmente il materasso. Se possibile, posizionare il materasso alla luce diretta del sole per arieggiare. In questo modo, i germi possono essere uccisi. Attenzione: i materassi in lattice naturale devono essere tenuti al riparo dalla luce solare diretta. Aspirare anche il materasso a intervalli regolari riduce significativamente la concentrazione di acari. Talvolta può prevenire lo sviluppo di un’allergia alla polvere domestica.

La temperatura e l’umidità determinano l’igiene

Per evitare la formazione di muffe, dovresti assolutamente ventilare bene la tua camera da letto durante il giorno. Per fare ciò, apri la finestra per un quarto d’ora ogni mattina e ogni sera. Il ricambio d’aria che si crea elimina l’umidità nella camera da letto che viene rilasciata nell’aria della stanza quando si respira. Allo stesso tempo assicura che venga fornito sufficiente ossigeno fresco.

Per un sonno confortevole si consiglia una temperatura ambiente compresa tra 16 °C e 18 °C. Nella camera da letto delle persone anziane e dei bambini è la temperatura ottimale la causa della maggiore richiesta di calore a circa 20 °C. Strettamente correlato alla temperatura in camera da letto e anche all’igiene in camera da letto: l’umidità. Un contenuto di umidità compreso tra il 40 e il 60% è l’ideale. Più fredda è la camera da letto, maggiore è l’umidità nella stanza.

Un alto livello di umidità favorisce la formazione di muffe. Se invece l’umidità è inferiore al 40%, solitamente a causa delle alte temperature, mette a dura prova le mucose della bocca e del naso. Alcuni segni, come vetri appannati o condensa raccolta sulla finestra della camera, segnalarti, ad esempio, che l’umidità nella tua camera da letto è troppo alta. Gli umidificatori igienici in camera da letto possono aiutare con l’aria secca,

Se desideri portare l’igiene nella tua camera da letto a un nuovo livello con un nuovo materasso traspirante o una buona rete a doghe, noi di Materassi e Doghe, come tuo negozio specializzato in materassi, cuscini e reti a doghe, saremo lieti di consigliarti. Non vediamo l’ora di supportarti nella realizzazione di una camera da letto igienica con materassi naturali di alta qualità, reti a doghe o coprimaterassi realizzati con materiali naturali.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Adriano Bonetti

Adriano Bonetti, vanta un'esperienza pluridecennale nel settore commerciale, collaborando da anni con centri di ricerca, come il Centro Nazionale di Ricerca. Recentemente divenuto Direttore del Comitato Scientifico Università Popolare per la ricerca scientifica e l'Alta formazione "PROMETEO", da diversi anni collabora con esso per l'organizzazione di eventi informativi e divulgativi, aventi come tematica l'influenza del riposo sulla qualità della vita. Ricopre anche il ruolo di Docente Materiali e Tecniche per il Benessere, oltre che di ricercatore indipendente su questi argomenti.
Ricopre la posizione di responsabile "Area Marketing" dell'azienda "Materassiedoghe", mettendo a disposizione dei clienti la sua competenza nel settore.

Back To Top