skip to Main Content
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA!
  • Italiano

Il debito di sonno

sleep debtMolti conoscono il film “L’uomo senza sonno”, in cui il protagonista, interpretato da Christian Bale, soffre di una fortissima carenza di riposo, in questo articolo vediamo quali sono le cause e, soprattutto, gli effetti dello scarso riposo.
Dormire almeno 8 ore per notte è quello che consigliano tutti i medici; in modo da essere sempre riposati ed efficienti, conservando a lungo il nostro benessere psichico e fisico. Tuttavia i ritmi imposti dalla società odierna, spesso per motivi lavorativi, ci impediscono di dormire quanto ci serve ogni notte; accumuliamo quello che in gergo è detto debito di sonno.

Gli effetti di dormire meno del necessario

In caso dormiamo meno del dovuto, accumuleremo una quantità di ore di riposo “non godute”, che sul lungo periodo porteranno ad avere diversi problemi; lo scarso rendimento lavorativo, il rallentamento della capacità reattiva e un peggioramento delle nostre performance produttive.

Anche l’umore risente negativamente della mancanza dell’adeguato riposo; saremo quindi, durante la giornata, più svogliati, meno attivi e generalmente più irritabili.

Anche la nostra salute risente della mancanza di riposo; perché la mancanza di sonno produce perturbazioni metaboliche che si ripercuotono sul sistema cardiovascolare; aumenta il rischio di insorgenza di disturbi della circolazione e diabete, facendo aumentare anche il rischio di soffrire di obesità.

Perché accade tutto questo?

Quando il nostro cervello sente il bisogno di riposare inizia a rilasciare delle sostanze che inducono al riposo, una tra queste è l’adenosina, un neurotrasmettitore critico. Quando troppa l’adenosina entra in circolo, iniziamo a sentire il bisogno di riposare per smaltirla. In caso ciò non avvenga, o avvenga in un modo non adeguato, la quantità di adenosina in circolazione continuerà a far percepire al nostro cervello il bisogno di dormire; si manifesterà poi con i sintomi che abbiamo descritto sopra: irritabilità, scarsa attenzione e problemi mnemonici.

Per recuperare il debito di sonno, ossia per far rientrare i valori di adenosina in circolazione nella norma, può essere insufficiente dormire anche tutto il fine settimana per recuperare.
Bisogna riabituarsi a dormire il giusto quantitativo di ore per notte, andando a coricarsi alla stessa ora ogni sera e cercando di svegliarsi alla stessa ora ogni mattina; è fondamentale ridurre o eliminare del tutto il consumo di caffeina. Poiché funge da inibitore del rilascio di adenosina; creando una situazione circolare, nella quale non riusciremo a recuperare le ore di sonno perdute.

Le categorie più a rischio

adenosinaMa quali sono le categorie di persone più a rischio nell’accumulare un debito di sonno?
Di sicuro i turnisti, i quali sono sottoposti a cicli riposo-veglia estremamente variabili, in archi temporali anche brevi. Non riuscendo il nostro corpo ad abituarsi ai nuovi ritmi vitali, si tenderà ad accumulare una notevole quantità di ore di riposo arretrato; che difficilmente saranno recuperate.

Anche i giovani, che tendono ad avere una vita più attiva e orari più dilatati rispetto ad altre fasce d’età; pur risentendo meno degli effetti del debito di sonno, possono essere soggetti all’accumulo di adenosina, che, in caso diventi notevole, difficilmente ritornerà ai livelli normali, soprattutto in caso non si prendano le misure necessarie per ridurlo.

È importante quindi non solo la qualità del nostro riposo, che va curata con la scelta di un ottimo materasso, possibilmente in memory foam; ma anche la quantità delle ore di riposo.
Entrambe ci permetteranno di essere più attivi, reattivi e produttivi nel corso della giornata, eliminando quel senso di stanchezza che ci può colpire in caso di scarso riposo.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Back To Top

Solo per oggi martedì, 20 aprile 2021

EXTRA SCONTO 10%*
su TUTTO il catalogo!

*Lo sconto verrà applicato automaticamente nel carrello