fbpx
skip to Main Content

La privazione del sonno

Privazione del sonnoCi siamo occupati più volte del sonno, della qualità del riposo e di altri argomenti simili; l’argomento di oggi riguarda invece gli effetti della privazione del sonno; ossia la condizione di totale assenza di sonno che può portare a numerosi effetti negativi, sia negli uomini che negli animali, essendo il sonno un bisogno primario del nostro organismo. Vediamo i sintomi causati dalla sua privazione, totale o parziale che sia.

Stanchezza psichica

Il sonno permette al nostro corpo di riposare, “ricaricando le batterie” per la giornata successiva, perciò gli effetti immediati della privazione di sonno sono la stanchezza fisica, ma soprattutto psichica. Il cervello, non riuscendo a rigenerarsi durante la notte, avrà bisogno di più energie per svolgere anche i compiti più semplici; in modo da cercare di risolvere gli effetti della mancanza di sonno. Il risultato è che l’attività cerebrale sarà meno efficiente, richiedendo più risorse e dando meno risultati.

Effetti sul fisico

Chi dorme poco avrà inoltre lo sguardo affaticato, il volto pallido e gonfio, segnato da occhiaie. Sarà più soggetto a problemi come crampi, ernie e strappi muscolari. In aggiunta, per le persone che dormono poco è stato rilevato un maggiore rischio di obesità e diabete; poiché la privazione di sonno influisce sui meccanismi di metabolizzazione del glucosio.

Diminuzione della memoria di lavoro

La memoria di lavoro o working memory è il sistema della memoria a breve termine che ci permette di immagazzinare e riutilizzare informazioni su brevi periodi di tempo, riguarda soprattutto il fatto di ricordarsi ciò che stiamo facendo in un determinato momento, ma anche altre cose, come numeri telefonici o liste. L’assenza di sonno provoca una forte riduzione di questa capacità, creando dei “vuoti di memoria” più o meno frequenti.

Riduzione della memoria a lungo termine

Non solo la memoria a breve termine, ma anche quella a lungo termine viene intaccata. Infatti durante il sonno il nostro cervello può rielaborare ed immagazzinare le informazioni, riordinandole e organizzandole in modo che abbiano un senso logico. Senza il sonno non riusciremo a fissare nella mente le nuove competenze e informazioni, perché il nostro cervello non ha occasione per fissarle nella memoria a lungo termine.

Abbassamento del livello di attenzione

La capacità di concentrazione e di vigilanza viene notevolmente segnata in caso manchi la componente del sonno nel nostro ciclo giornaliero. Questo perché un organismo privo di riposo farà più fatica a concentrarsi e a focalizzare l’attenzione su un oggetto preciso. La nostra concentrazione quindi ne risente, per questo quando dormiamo meno del solito siamo meno attenti.

Routine e pianificazione

Senza dormire si ha una perdita della capacità di pianificare le nostre attività, risultandoci difficile portare a termine nuove attività, compresi i compiti più semplici. In questi casi il cervello rimedia facendoci compiere le stesse azioni che abbiamo fatto in situazioni analoghe; reagendo in maniera automatica agli stimoli, come se si fosse impantanati in una routine sempre uguale.

Errato calcolo dei rischi e manie

In caso di mancanza di riposo non saremo più in grado di calcolare e ponderare i rischi, commettendo errori; questo effetto è la “somma” dei precedenti; il nostro cervello affaticato non riesce più ad elaborare nuove strategie efficaci.

In aggiunta numerosi studi hanno rilevato la stretta correlazione che esiste tra mancanza di sonno e manie, la mancanza di riposo può portare ad avere episodi di mania, con allucinazioni, paranoie e azioni aggressive nei soggetti più sensibili o predisposti.

Morte delle cellule cerebrali

guida sonnoUna giusta quantità di sonno ha effetti benefici sulle nostre cellule cerebrali, mentre il suo opposto ha effetti assolutamente deleteri. Le cellule affaticate muoiono prima in condizioni di privazione da sonno, compromettendo l’integrità della materia grigia nei soggetti che vengono privati per diverso tempo del riposo.

Per tutti questi suoi effetti negativi la privazione di sonno è pericolosa sia per il nostro organismo, ma anche per le persone attorno a noi. Basti pensare ai colpi di sonno, dovuti al mancato riposo; sono la causa di un incidente su cinque in Italia.

Ma non solo. I suoi effetti sono così devastanti che è stata riconosciuta come forma di tortura sia dalla CEDU (Convenzione Europea Diritti Umani) che da Amnesty International.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Back To Top
WhatsApp us whatsapp