skip to Main Content

Curiosità sul sonno

Il sonno è una parte così importante delle nostre vite, eppure molte persone non ci prestano la giusta attenzione. Di solito non fino a a quando abbiamo problemi con il sonno che ce ne accorgiamo e iniziamo a curarci e cercare di capire la natura del problema. Oltre agli umani, altri mammiferi, rettili e uccelli dormono tutti, mentre i pesci, anfibi e insetti no (sebbene possano riposare).
Alcuni animali dormono in molte brevi raffiche, mentre altri, come gli umani, preferiscono dormire in un lungo blocco.

Fasi del sonno

La ricerca ci dice che ci sono due tipi di sonno: sonno REM e sonno NREM. Il sonno REM con movimento rapido degli occhi, si verifica per circa 25% della notte, ed è caratterizzato per attivazione elettrica del cervello, muscoli e corpo molto rilassati. Il sonno fornisce energia al cervello e al corpo e supporta le prestazioni diurne. I sogni si verificano spesso durante il sonno REM, sebbene possano verificarsi in qualsiasi fase.
Il sonno NREM movimento oculare non rapido invece, si verifica durante il restante 75% del tempo, e può essere ulteriormente suddiviso in 4 fasi.
Fase 1: questa fase è il sonno leggero, tra l’essere sveglio e addormentarsi
Fase 2: questa fase è l’inizio del sonno, quando la temperatura corporea scende e la respirazione e la frequenza cardiaca diventano regolari.
Fasi 3 e 4: queste fasi sono le più profonde e più ristoratore del sonno, noto come “sonno delta” . La fase 3 è una transizione alla fase 4, o “delta reale”. Durante queste fasi, la pressione sanguigna scende, la respirazione diventa più lenta, i muscoli sono rilassati e ricevono più afflusso di sangue, crescita dei tessuti e si verifica la riparazione e vengono rilasciati gli ormoni (compreso l’ormone della crescita, motivo per cui gli adolescenti hanno bisogno di dormire di più).

Ruolo e funzione del sonno

Il sonno è essenziale per gli esseri umani, proprio come l’aria, l’acqua e il cibo. Quando necessario, le persone possono farcela senza dormire per periodi di tempo, ma più a lungo siamo svegli, più forte la voglia di dormire diventa. Il ruolo e la funzione esatti del sonno sono stati oggetto di discussione e dibattito per i ricercatori, ma la maggior parte concorda sul fatto che il sonno serve a scopo riparativo, sia psicologicamente che fisiologicamente. Si pensa che il sonno delta (fasi 3 e 4) lo sia più coinvolto nel ripristino del corpo e dell’energia fisica, mentre il sonno REM è più importante per il ripristino mentale.
Il sonno è importante per la salute fisica generale, il ripristino di energia, riparazione di ferite o malattie. Anche per la crescita, psicologia, benessere e umore, concentrazione, memoria, prestazioni di lavoro e andare d’accordo con gli altri.

Effetti della mancanza di sonno

La durata media del sonno per gli adulti è di 6-8 ore a notte, alcune persone funzionano bene dormendo un po’ meno e altre con un po’ di più. Qualunque siano le tue esigenze individuali, la mancanza di sonno o la scarsa qualità possono avere effetti tra cui: Scarsa attenzione, concentrazione e memoria. Anche irritabilità e altri disturbi dell’umore, giudizio e tempo di reazione alterati ed infine scarsa coordinazione fisica, pericoloso soprattutto per la guida.

I buoni dormienti di solito impiegano meno di 30 minuti a cadere nel sonno all’inizio della notte e si sveglierà una volta o due volte durante la notte. In altre parole, non è realistico aspettarsi di addormentarsi immediatamente quando si va a letto o per farlo non svegliarti mai durante la notte. Anche il migliore dei dormienti nel mondo non ci riescono! Inoltre, tutti, anche i migliori dormienti, avranno una notte di tanto in tanto quando impiegano molto tempo per prendere sonno. Questo è spesso innescato da un evento stressante e di solito passerà dopo una notte o due. Allo stesso modo, tutti avranno una notte prima o poi quando hanno difficoltà a riaddormentarsi dopo svegliarsi nel mezzo della notte.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Come aiutare il tuo cane a dormire durante le notti con i fuochi d’artificio?

Gli animali domestici fanno parte della famiglia e, come tali, vogliamo tutti assicurarci che siano a loro agio e sani. Quando si tratta di dormire bene la notte, questo è importante tanto per il tuo animale domestico quanto per te. Tuttavia, ci sono alcune occasioni ed eventi che possono disturbare il riposo del tuo animale domestico. Uno di questi è la notte di Capodanno. In effetti, un sondaggio di Ceva Animal Health ha rilevato che la notte dei fuochi d’artificio è la notte più stressante dell’anno per i nostri amici pelosi. Il sondaggio ha rilevato che la notte provoca ansia in oltre l’80% dei cani e dei gatti. Quindi per molti animali domestici, la nostra notte di felicità si traduce in una notte insonne piena di paura e stress. Fortunatamente, ci sono modi in cui puoi aiutare a preparare il tuo animale domestico per i fuochi d’artifici e assicurarti che dorma bene la notte.

Perché gli animali hanno paura dei fuochi d’artificio?

Anche se non possiamo veramente sapere perché gli animali hanno paura dei fuochi d’artificio, possiamo formulare ipotesi plausibili. Ad esempio, gli animali domestici tendono ad avere un udito più sensibile di noi umani. Un forte rumore come un fuoco d’artificio è naturalmente spaventoso per loro. Inoltre, non aiuta il fatto che non riescano a dare un senso al forte rumore e alle luci lampeggianti. Non sanno che è la notte di Capodanno e quindi non hanno motivo di aspettarsi fuochi d’artificio.

Quando gli animali sono spaventati, viene attivata la loro risposta di lotta o fuga. Ma quando si tratta di fuochi d’artificio, non c’è nessun posto dove nascondersi e niente contro cui combattere. Il tuo animale domestico non può controllare la situazione, anche quando è al sicuro in casa propria. Ogni animale è diverso, ma ci sono alcuni segnali a cui puoi prestare attenzione per vedere se il tuo animale domestico è stressato durante la notte dei falò. Ricorda solo che tutti gli animali domestici hanno personalità diverse e quindi possono mostrare stress in modi diversi. Poiché conosci meglio il tuo animale domestico, tieni gli occhi aperti per eventuali cambiamenti inspiegabili nel comportamento. Ma, in generale, i segni che il tuo animale domestico è stressato sono:

  • Tremolii
  • Incidenti alla toilette in casa
  • Abbaiare eccessivo
  • Ti segue sempre
  • Nascondersi dietro i mobili
  • Perdita di appetito
  • Cerca di scappare
  • Stimolazione eccessiva
  • Ansimante
  • Masticare mobili

I gatti invece possono mostrare stress:

  • Cercando di scappare
  • Perdita di appetito
  • Incidenti alla toilette in casa e non nella lettiera
  • Nascondersi sopra o dietro i mobili

Se hai notato questi segni negli anni precedenti, dovresti assolutamente considerare di adottare un approccio proattivo per calmare e preparare il tuo animale domestico per la Notte di Capodanno di quest’anno. Potrebbe anche valere la pena parlare con il tuo veterinario se il tuo animale domestico trova questo periodo dell’anno estremamente difficile.

Come aiutare i tuoi animali a dormire con i fuochi d’artificio

Mantenere calmo il tuo animale domestico durante i fuochi d’artificio, lo aiuterà a ottenere il riposo di cui ha bisogno. Ci sono modi in cui puoi prepararti, in modo che tu, la tua casa e il tuo amato animale domestico siate tutti pronti per i fuochi d’artificio. I preparativi includono:

1. Desensibilizzare il tuo animale domestico
Potresti non avere il tempo di desensibilizzare completamente il tuo animale domestico quest’anno, poiché idealmente hai bisogno di alcuni mesi per farlo. Tuttavia, se il tuo animale domestico è stressato, dovresti provare ad esporlo a una registrazione di fuochi d’artificio per alcuni mesi prima dell’evento. Dovresti riprodurre i suoni in silenzio, per iniziare per circa 10 minuti mentre il tuo animale domestico è distratto. Ad esempio puoi farlo al momento del pasto o distrarlo con un giocattolo. Se il tuo animale rimane calmo, la prossima volta alza il volume. Aumenta gradualmente il volume ogni volta che il tuo animale domestico non viene stressato dal rumore. Questo può essere un processo rapido per alcuni animali, ma per altri può richiedere molto più tempo. Sii paziente e non forzare nulla alzando il rumore prima che il tuo animale domestico sia pronto.

2. Ricerca eventi locali
Assicurati di sapere quando faranno i fuochi d’artificio negli eventi locali. In questo modo puoi assicurarti di avere abbastanza tempo per preparare la tua casa per i fuochi d’artificio. Saprai anche per quanto tempo dovrai essere in giro per il tuo animale domestico. Sapere quando è probabile che scoppino i fuochi d’artificio ti consente di preparare tutto il resto in anticipo.

3. Usa i feromoni
Per cani e gatti, sono disponibili diffusori di feromoni che possono aiutare a calmare il tuo animale domestico. I feromoni sono sostanze chimiche che vengono rilasciate in determinate situazioni. Questi diffusori imitano diversi feromoni calmanti. Questi feromoni danno un messaggio confortevole, calmante e rassicurante al tuo gatto. Se prevedi di utilizzare un diffusore di feromoni, collegalo una settimana circa prima dell’inizio dei fuochi d’artificio.

Prepara la tua casa al meglio

Alcune settimane prima dell’inizio dei fuochi d’artificio, assicurati che la tua casa e la tua routine siano pronte. Assicurati che il tuo animale domestico abbia molti nascondigli, come sotto il letto, dietro il divano o (per i gatti) sopra i guardaroba. Puoi anche creare uno spazio sicuro. Se hai un cane addestrato alla gabbia, usa la gabbia. In caso contrario, riempire una stanza o un angolo tranquillo con cibo, ciotole d’acqua e giocattoli. Lascia che entrino ed escano da quest’area a loro piacimento e ricompensali quando usano l’area per creare un’associazione positiva.

Per i conigli e le cavie all’aperto, dovresti considerare di spostarli all’interno per alcune settimane. I conigli sono estremamente sensibili, poiché sono animali da preda, quindi fornire una solida barriera ai fuochi d’artificio li aiuterà a mantenerli calmi e proteggerli dalla caduta di scintille se i display sono estremamente vicini.

A volte, non importa quanto tu sia preparato, il tuo animale domestico potrebbe comunque avere paura dei forti rumori e delle luci lampeggianti. Se ciò accade, non punire mai il tuo animale domestico per aver paura, ciò non farà che peggiorare le cose. È anche importante rimanere calmi e agire normalmente. Se il tuo animale domestico vuole conforto, daglielo. Accarezzali e parla dolcemente, puoi anche provare a distrarli con un giocattolo. Tuttavia, cerca di non esagerare, vuoi agire nel modo più normale possibile.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Sfatiamo alcuni miti sul riposo

La scienza del sonno si è sviluppata in modo significativo negli ultimi 20 anni, fornendo informazioni crescenti su come funziona il sonno, perché è importante e i modi in cui può essere interrotto. Nonostante questo progresso della scienza, rimane però della comune disinformazione sul sonno che viene diffusa online, sui social media o con il passaparola. Alcune di queste false informazioni vengono ripetute così spesso da diventare un mito ampiamente diffuso. Anche se questi miti sul sonno sono contrari alle prove scientifiche, sono spesso creduti e possono portare a cattive abitudini di sonno.

Nel 2019, la National Sleep Foundation ha riunito un gruppo di esperti per identificare i miti del sonno più importanti e problematici. Rivedere questi e altri miti è un’opportunità per apprendere i fatti, mettere le cose in chiaro e trovare modi per aiutarti ad ottenere il sonno di cui hai bisogno.

Il tuo corpo si abitua a dormire meno

La ricerca ha scoperto che la mancanza di sonno ha un impatto sia sul breve che sul lungo termine, dimostrando che il tuo cervello e il tuo corpo non possono semplicemente abituarsi a dormire di meno. Dopo alcune notti di sonno insufficiente, è probabile che ti senti più assonnato durante il giorno. Questo aumento della sonnolenza diurna può stabilizzarsi per settimane o mesi senza dormire a sufficienza, ma ciò non significa che il tuo corpo stia funzionando su tutti i cilindri o si stia effettivamente adattando alla perdita di sonno.

Invece, la persistente privazione del sonno influisce sulle prestazioni diurne, danneggiando il processo decisionale, la memoria, la concentrazione e la creatività. Con il tempo, un sonno insufficiente può devastare diversi aspetti della salute tra cui il metabolismo, il sistema cardiovascolare, il sistema immunitario, la produzione di ormoni e la salute mentale. Di conseguenza, anche se sembra che ti stai abituando a dormire troppo poco, in realtà potrebbero accumularsi problemi di salute più seri a causa dell’incapacità del corpo di ottenere il riposo di cui ha bisogno.

Russare non è dannoso e comunque non puoi farci niente

Il russare leggero e occasionale di solito non è un problema, ma il russare forte e frequente è spesso motivo di preoccupazione. Il russare cronico o rumoroso può essere causato dall’apnea ostruttiva del sonno (OSA), un grave disturbo respiratorio che frammenta il sonno e impedisce a una persona di assorbire l’ossigeno di cui il corpo ha bisogno. Russare può anche disturbare il sonno di un compagno di letto o di un compagno di stanza.

Vari metodi possono affrontare il russare a seconda della sua causa. I dispositivi a pressione positiva delle vie aeree (PAP) che mantengono aperte le vie aeree possono aiutare a trattare l’OSA. I boccagli anti-russamento e gli esercizi per la bocca possono aiutare molte persone a ridurre o eliminare il russare e, in molti casi, perdere peso può anche ridurre il russare.

Molti adulti hanno bisogno di cinque o meno ore di sonno

Le raccomandazioni di un gruppo di esperti commissionato dalla National Sleep Foundation affermano che gli adulti dovrebbero dormire tra le sette e le nove ore a notte. Mentre si ritiene che un numero molto piccolo di persone – stimato circa una su quattro milioni – abbia una mutazione genetica che consente loro di dormire naturalmente per periodi più brevi e di svegliarsi comunque riposati, questi individui sono la rara eccezione, non la regola.

Dormire con la luce accesa è innocuo

Anche quando sei a letto con gli occhi chiusi, la scarsa illuminazione può aumentare il rischio di risvegli. Può anche avere effetti negativi sul ritmo circadiano. Gli studi hanno anche scoperto che dormire con troppa luce in camera da letto può aumentare l’affaticamento degli occhi e può essere associato a un notevole aumento di peso. Per promuovere una migliore qualità del sonno e un ritmo circadiano più stabile, è meglio dormire in una camera da letto il più vicino possibile all’oscurità totale.

Dormire di più è sempre meglio

Mentre la maggior parte delle preoccupazioni sulla durata del sonno si concentra sul dormire troppo poco, ci sono anche problemi che possono derivare dal dormire troppo. Le persone in circostanze specifiche, come il recupero dalla malattia, possono aver bisogno di sonno extra. Ma il sonno eccessivo, in generale, può essere un sintomo di un problema di salute sottostante. Inoltre, gli studi hanno rilevato tassi di mortalità più elevati nelle persone che dormono troppo, ma sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio questa associazione.

Quanto tempo dormi è tutto ciò che conta

La durata del sonno è importante, ma non è tutto. La qualità del sonno è un altro fattore critico da considerare ed è strettamente correlata alla continuità del sonno e all’evitare interruzioni. Un sonno frammentato segnato da numerosi risvegli può interferire con la capacità di muoversi correttamente durante il ciclo del sonno, diminuendo il tempo trascorso nelle fasi più riparatrici del riposo. Per questo motivo, l’obiettivo di ogni persona dovrebbe essere quello di dormire abbastanza ore e che quelle ore includano un sonno di alta qualità e ininterrotto.

Non importa quando dormi finché dormi abbastanza ore

Gli studi hanno dimostrato che i tempi del sonno sono importanti ed è meglio dormire il più possibile durante le ore di buio. Dormire di notte aiuta ad allineare il ritmo circadiano del corpo, o orologio interno, con l’ambiente circostante. Il corretto tempismo circadiano è importante per la qualità del sonno e influisce sulla salute mentale, sulla funzione cardiovascolare, sul metabolismo e su altri elementi chiave della salute generale.

Un buon dormiente non si muove di notte

Piccoli movimenti del corpo possono verificarsi durante un sonno normale e sano. I movimenti durante il sonno sono generalmente una preoccupazione solo se sono uno o più dei seguenti:

  • Prolungato o cronico
  • Anormale (come il sonnambulismo)
  • Aggressivo o violento
  • Fastidioso per un compagno di letto
  • Causando risvegli notturni

Modi efficaci per rimanere svegli durante la guida

La guida assonnata è estremamente pericolosa. Accendere la radio, aprire il finestrino o accendere il condizionatore d’aria, sono “trucchi” inefficaci e sono particolarmente preoccupanti se tengono un guidatore assonnato al volante. Se ti senti stanco durante la guida, la cosa migliore e più sicura da fare è accostare dalla strada e in un’area sicura dove puoi fare un pisolino per 15-30 minuti o semplicemente fermarti per la notte.

Le bevande contenenti caffeina possono aiutare per un breve periodo, ma può essere necessario del tempo prima che la caffeina entri in azione. Anche in questo caso, è rischioso fare affidamento sulla caffeina per tenerti sveglio durante la guida. Il modo migliore per affrontare la sonnolenza alla guida è prevenirlo in primo luogo dormendo bene la notte prima del viaggio. In caso di dubbio, non guidare se hai sonno perché le conseguenze possono essere pericolose per la vita per te e per gli altri sulla strada.

Il tuo cervello si spegne durante il sonno

Il cervello rimane attivo durante il sonno. I suoi schemi di attività cambiano durante le diverse fasi del sonno e nel sonno REM. L’attività cerebrale aumenta fino a un livello che condivide somiglianze con quando sei sveglio.

Lungi dallo spegnersi, si ritiene che i cambiamenti nell’attività cerebrale durante il sonno siano parte del motivo per cui il sonno è fondamentale per il pensiero, la memoria e l’elaborazione emotiva efficaci.

Solo durante il sonno REM si verificano i sogni

I sogni più intensi di solito avvengono durante il sonno REM, ma i sogni possono verificarsi durante qualsiasi fase del sonno. I sogni nel sonno REM e non-REM di solito hanno contenuti diversi con sogni più vividi o bizzarri che di solito si verificano durante le fasi REM.

Gli adulti dormono di più con l’età

Gli anziani spesso dormono meno dei giovani. L’invecchiamento può influenzare il ritmo circadiano di una persona e rendere più difficile dormire per tutto il tempo che desiderano. Altri problemi di salute che aumentano con l’età, come il dolore artritico, possono anche interferire con una buona notte di sonno.

La capacità di addormentarsi ovunque e in qualsiasi momento significa che sei un “bravo dormiente”

Riuscire ad addormentarsi in qualsiasi momento e in qualsiasi circostanza è segno di avere problemi di sonno, non di essere un “buon dormiente”. Questo mito è pericoloso perché dà una svolta positiva all’eccessiva sonnolenza diurna, che di solito è un sintomo di insonnia, sonno insufficiente o un disturbo del sonno sottostante come l’apnea notturna. Dormire in qualsiasi momento può anche essere legato a disturbi del ritmo circadiano e narcolessia.

Come dormiente, il tuo obiettivo non dovrebbe essere la capacità di addormentarti in qualsiasi situazione. Invece, dovrebbe essere quello di impegnarsi per una quantità adeguata di sonno di alta qualità che si verifica con un programma regolare che, quando possibile, comporta il sonno notturno per rafforzare un sano ritmo circadiano.

Il pisolino compensa la mancanza di sonno notturno

Sebbene un pisolino veloce possa fornire una sferzata di energia, non è un sostituto per un sonno di qualità durante la notte, soprattutto perché non comporta il movimento attraverso le fasi del sonno allo stesso modo del sonno notturno. Molte persone che dormono insufficientemente cercano di usare i sonnellini per recuperare il sonno, ma questo spesso riduce ulteriormente il loro programma di sonno rendendo più difficile addormentarsi durante la normale ora di andare a letto. I lunghi sonnellini possono anche significare svegliarsi disorientati e pigri.

Sebbene il pisolino non sia necessariamente un male, affidarsi ai sonnellini per cercare di far fronte alla regolare privazione del sonno non è un approccio vincente. Quando hai bisogno di un pisolino, è meglio mantenerlo più breve di 30 minuti e nel primo pomeriggio.

Gli adolescenti non dormono abbastanza solo perché scelgono di stare alzati fino a tardi

Un numero significativo di adolescenti, compreso fino al 72% degli studenti delle scuole superiori, dorme meno della quantità di sonno raccomandata. In molti casi, questo è dovuto al fatto che il loro programma di sonno prevede di rimanere alzati fino a tarda notte.

Tuttavia, questa tendenza da “nottambulo” non è semplicemente una questione di scelta. Invece, è un riflesso dei cambiamenti biologici che iniziano intorno alla pubertà e che spingono indietro il ritmo circadiano degli adolescenti di circa due ore. Naturalmente, le scelte individuali di dare la priorità agli obblighi scolastici e lavorativi, agli eventi sociali e al tempo trascorso davanti allo schermo rispetto al sonno possono esacerbare questo tempo di sonno biologicamente ritardato.

Se non riesci a dormire, è meglio restare a letto finché non ti addormenti di nuovo

Gli esperti del sonno consigliano di alzarsi dal letto se non riesci ad addormentarti entro 20 minuti. Invece di rigirarsi nel letto, è meglio alzarsi, fare qualcosa di rilassante in un ambiente tranquillo e buio, senza usare il cellulare o altri dispositivi elettronici, e poi provare a tornare a letto. Il motivo per cui gli esperti consigliano questo approccio è che è importante associare il tuo letto al sonno. Stare a letto mentre si lotta per dormire può fare l’esatto opposto, collegando il tuo letto a una sensazione di frustrazione.

L’alcol prima di coricarsi migliora il sonno

Uno o due drink possono essere rilassanti, inducendo sonnolenza che rende più facile addormentarsi inizialmente. Il problema è che la qualità del sonno diminuisce notevolmente dopo aver bevuto alcolici. Il consumo di alcol prima di andare a letto può annullare i cicli del sonno, aumentare le probabilità che il sonno venga interrotto e peggiorare il russamento e l’apnea notturna.

A causa dei suoi effetti negativi sul sonno, la riduzione o l’eliminazione del consumo di alcol prima di coricarsi è spesso riconosciuta come una parte importante dell’igiene del sonno.

Una camera da letto più calda è la cosa migliore per dormire

Sebbene una camera da letto calda possa sembrare più accogliente, gli studi indicano che non è l’ideale per dormire. La temperatura corporea scende naturalmente come parte del processo fisico del sonno e una camera da letto troppo calda potrebbe interrompere tale processo. Dormire caldo può essere fastidioso e interferire con il sonno provocando risvegli indesiderati. È importante trovare una temperatura della camera da letto che sia confortevole per te, ma la maggior parte delle persone dorme meglio in una stanza con temperatura di circa 19-20°C.

L’esercizio fisico notturno disturba il sonno

I dati di sondaggi e studi di ricerca indicano che anche un intenso esercizio fisico notturno di solito non influisce sul sonno. In effetti, allenarsi di notte aiuta molte persone a dormire meglio. Detto questo, per alcune persone, potrebbe non essere utile fare allenamenti estremamente intensi immediatamente prima di andare a letto poiché ciò potrebbe rendere difficile per il tuo corpo rilassarsi e addormentarsi.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Dormire di più ti aiuta a risparmiare soldi

Lo sapevi? Uno studio mostra che i buoni risparmiatori dormono meglio. Una ricerca indica che risparmiare durante la giornata, probabilmente porterà a notti più riposanti.

Come lo stress finanziario diventa stress del sonno

Il cortisolo è noto come l’ormone dello stress perché il nostro cervello segnala alle nostre ghiandole surrenali di rilasciarlo ogni volta che incontriamo una minaccia percepita. In un ritmo quotidiano naturale, i nostri corpi hanno i livelli di cortisolo più bassi intorno a mezzanotte. In coincidenza con il momento in cui la maggior parte di noi ha finito la giornata e si è ritirata nei confini sicuri e rilassanti delle nostre camere da letto per un po’ di riposo.

Ma trovare le bollette per posta quando torni a casa dal lavoro o sapere che tuo figlio ha bisogno di soldi per una vacanza, può aumentare il tuo cortisolo proprio quando dovrebbe diminuire. Di conseguenza un alto livello di cortisone disturba il sonno.

I buoni risparmiatori dormono meglio

Sembra che il semplice atto di risparmiare possa aiutare a massimizzare la qualità del sonno. Delle 2.000 persone che abbiamo intervistato nel sondaggio State of America’s Sleep, un terzo si è qualificato come eccellente dormiente. All’interno di quel gruppo, quasi sei su 10 (59%) hanno affermato di risparmiare denaro regolarmente per coprire le spese domestiche impreviste e più della metà (52%) ha affermato di risparmiare regolarmente per la pensione.

Al contrario, coloro che non investono costantemente denaro per questi obiettivi avevano molte meno probabilità di dormire in modo eccellente. Solo il 21% di coloro che non risparmiano per coprire le spese domestiche e solo il 25% di coloro che non si stanno impegnando per creare un gruzzolo per la pensione sono entrati nella classe dei dormienti sopra la media. Per dirla semplicemente, i risparmiatori hanno il doppio delle probabilità di avere un sonno eccellente.

 

Nella ricerca del riposo, la tranquillità è la chiave

Ogni euro che metti via lavorerà per mettere a tuo agio le tue preoccupazioni finanziarie ed eliminare un grosso ostacolo al sonno. Usare una strategia come la sfida del risparmio di 52 settimane può essere un modo ideale per prendere l’abitudine di risparmiare. In questa sfida, puoi risparmiare mettendo via solo 1€  la prima settimana, 2€ la seconda settimana e così via. Dopo un anno, avrai accumulato 1.378€. Ovviamente questa è solo un’idea. Esistono centinaia di articoli e app progettati per aiutarti a salvare. Trovane uno che ritieni possa funzionare meglio per te.

Ci sono alcune cose intelligenti che puoi fare oltre al semplice risparmio di denaro. Impostare e mantenere un programma di sonno coerente ed evitare noti disturbi del sonno, come alcol, caffeina, schermi digitali e pasti abbondanti, nelle ore prima del consegnato può metterti sulla strada del successo del sonno. Soprattutto, l’aggiunta di pratiche di sonno adeguate alla tua routine quotidiana non ti costerà un centesimo.

 

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Come la gravidanza può influenzare i tuoi sogni

Molte donne scoprono che i loro sogni cambiano durante la gravidanza. I sogni possono diventare più intensi e vividi e alcune donne sperimentano un aumento degli incubi e dei sogni che comportano ansia. Una possibile ragione: la gravidanza provoca un cambiamento nei livelli ormonali, che a sua volta influisce sui ritmi del sonno, portando a nuovi schemi di sogno. Scopri come la gravidanza può influenzare i tuoi sogni e come affrontare questi cambiamenti.

Nuovi tipi di sogno

Le donne tendono ad avere più sogni durante la gravidanza. Oltre a sogni più vividi, molte donne riferiscono di avere un migliore ricordo dei sogni. Anche il contenuto dei loro sogni può cambiare. Alcune donne riferiscono di sognare l’acqua, la fertilità, i cambiamenti del corpo, il travaglio e il loro futuro bambino. Alcuni di questi sogni possono manifestarsi come incubi o sogni paurosi legati al bambino.

Da cosa sono causati

Gli ormoni fluttuanti sono responsabili di sogni più intensi e frequenti. Le donne incinte tendono anche a diventare più stanche e dormire più spesso, il che potrebbe spiegare perché sperimentano un aumento dei sogni nel complesso. Inoltre, un maggiore ricordo dei sogni è correlato a un cambiamento nei ritmi del sonno. Le donne incinte tendono a svegliarsi più spesso durante la notte da disturbi come il bambino che si muove all’interno dell’utero o la necessità di usare il bagno. Questi risvegli possono verificarsi nel mezzo di un ciclo di sogno, che porta a una memoria del sogno più forte. Infine, le donne incinte possono trascorrere del tempo pensando al loro bambino, al parto e alla loro nuova vita con un bambino. È normale che questi pensieri, fantasie e paure si manifestino nei sogni e talvolta negli incubi.

Gestire sogni spiacevoli

Sognare durante la gravidanza può essere un modo sano per elaborare le tue speranze e le tue ansie. In effetti, le donne che hanno più incubi sul travaglio durante la gravidanza in realtà continuano ad avere parti più brevi e facili. Tuttavia, i sogni spiacevoli, specialmente quelli vividi che si verificano durante la gravidanza, possono essere sconcertanti. Potresti essere in grado di ridurre la loro frequenza parlando con il tuo medico di eventuali ansie riguardanti la gravidanza, il travaglio o la maternità. Segui i comuni consigli sul sonno per le donne incinte, come evitare troppi liquidi prima di andare a letto. Pratica tecniche di rilassamento per prepararti ad andare a dormire. E stai tranquilla che non ci sono ricerche che suggeriscano che i sogni spaventosi durante la gravidanza abbiano alcuna influenza sulla salute del tuo nuovo bambino.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Perché le persone sognano?

Da quando l’umanità ha iniziato a comunicare, si è fatta una domanda: “perché le persone sognano?” È una domanda che gli scienziati stanno ancora risolvendo. I sogni si verificano durante una delle cinque fasi del sonno note come REM. Durante questa fase del sonno, che avviene circa un’ora e mezza dopo essersi addormentati, gli occhi si muovono rapidamente avanti e indietro. La respirazione è superficiale e irregolare e la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca aumentano. Per molti aspetti, il sonno REM è simile all’essere svegli, ma il corpo non si muove.

Quando i sogni accadono

Circa un quinto di tutto il sonno si verifica durante la fase REM del sonno. Durante questo periodo, gli scienziati ritengono che una delle risposte alla domanda “perché le persone sognano” è che il sogno aiuta a facilitare l’elaborazione cerebrale necessaria. Con i sogni o altri stati alterati di coscienza, il cervello viene stimolato nelle regioni di apprendimento e memoria. Secondo un National Institutes of Health, gli studi sugli animali indicano che il sonno REM è un momento in cui il cervello ordina ed elabora le informazioni acquisite durante il giorno. Durante questa elaborazione, il cervello raccoglie anche vecchie immagini e informazioni e si riorganizza. Si ritiene che questa riorganizzazione si presenti come sogni.

Natura dei sogni

I sogni possono durare da pochi secondi a 15 o 20 minuti. Molti sogni sono strani e non hanno alcuna relazione con tutto ciò che il sognatore comprende. Tuttavia, spesso le componenti dei sogni possono essere ricondotte a routine quotidiane o cose che il sognatore ha visto o fatto durante le ore di veglia. Alcuni sogni possono apparire abbastanza vividi e talvolta sono un sintomo di un disturbo del sonno che fa sì che una persona sia eccessivamente assonnata durante il giorno. Il sognatore a volte confonde questi sogni vividi con la realtà perché sembrano così reali.

Quando le persone sognano, il corpo entra in uno stato di paralisi che impedisce al sognatore di “recitare” i sogni. A volte questo meccanismo non funziona correttamente e le persone camminano o parlano nel sonno. Questi malfunzionamenti, più comuni nei bambini che negli adulti, sono chiamati parasonnie. Includono camminare nel sonno, parlare nel sonno, eccitazioni confuse, paralisi del sonno, recitazione di sogni e terrori notturni. Le persone che si svegliano frequentemente durante le fasi del sogno sperimentano la privazione del sogno, che può provocare un aumento della tensione e dell’irritabilità, insieme a difficoltà di concentrazione. È stato anche dimostrato che il sogno interrotto causa aumento di peso, senso di vuoto e tendenze allucinatorie.

Sogni lucidi

Una discussione sui sogni non sarebbe completa senza notare una diversa categoria di sogni denominata sogni lucidi. Un sogno lucido è un sogno intenzionale durante il quale gli individui sono consapevoli di stare sognando e cercano di controllare il contenuto, i personaggi e la narrativa dell’esperienza del sogno. Alcuni esperti possono riferirsi ai sogni lucidi come a un evento neurologico complesso che offre un’esperienza straordinaria per gli individui.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

10 fatti curiosi e inaspettati sul sonno

Il sonno è un mistero per la maggior parte di noi. Non sappiamo bene come accade ogni singola notte. Ci svegliamo sempre la mattina con un forte bisogno di continuare a dormire per qualche minuto. Da 25 anni sono state condotte ricerche approfondite sul sonno. Scienziati e altri ricercatori stanno scoprendo qualcosa di nuovo sul sonno ogni singolo giorno. Questo ci mostra che dormire è molto più che riposare. Se stai cercando fatti curiosi e inaspettati sul sonno, sei nel posto giusto!

1. Il 12% della popolazione sogna in bianco e nero

I tuoi sogni sono colorati? Una ricerca condotta dalle recensioni di customwritings.com ha mostrato che le persone anziane e i giovani hanno esperienze diverse quando sognano. La maggior parte dei giovani di solito ha sogni colorati mentre le persone anziane hanno sogni in bianco e nero. I ricercatori hanno scoperto che i supporti colorati erano una delle principali influenze del colore nei sogni. A causa del rapido progresso e dell’ossessione per la tecnologia, le nostre menti vengono plasmate da essa.

2.Il 15% della popolazione è sonnambula

Uno studio ha scoperto che il quindici per cento della popolazione è sonnambula. Molti si domandano se bisognerebbe svegliare una persona sonnambula? Sì ma solo se pensi che faranno qualcosa di pericoloso.

3. I genitori perdono circa 400 ore di sonno durante il primo anno di vita di un bambino

Vuoi essere un genitore? Allora preparati perché difficilmente dormirai durante il primo anno. Prendersi cura di un bambino piccolo è il vero lavoro. Pianifica e preparati perché diventerà frenetico e frustrante.

4. Se dormi meno di cinque minuti di notte, il tuo cervello è stanco

Nella maggior parte dei casi, occorrono in media dai dieci ai venti minuti per addormentarsi. Una ricerca segnala che se ti addormenti al secondo o al quarto minuto, probabilmente sei stanco o privato del sonno. È importante dormire ogni giorno in quantità e qualità se vuoi essere produttivo ed eccellere in quello che fai. Il sonno è importante quanto il lavoro.

5.Difficoltà ad alzarsi dal letto

Hai difficoltà ad alzarti dal letto la mattina ogni singolo giorno? E ‘normale. Ma ci sono alcuni casi estremi in cui una persona si sente stanca al mattino. Se sei uno di questi ragazzi, probabilmente soffri di Dysania o di una sindrome da stanchezza.

6. Alcune persone sorde usano il linguaggio dei segni quando dormono

Abbiamo ascoltato molti casi sulla revisione di saggi sul boom in cui le persone sorde, compresi i bambini, usavano il linguaggio dei segni nel sonno. Quando la nostra mente conscia è addormentata, la nostra mente subconscia prende il comando. La mente subconscia registra accuratamente i nostri pensieri, comportamenti e ambiente. Ricorda chiaramente quello che hai fatto vent’anni fa. È probabile che ciò che fai quotidianamente si svolga nel sonno.

7. Le persone cieche vivono sogni senza vista

Le persone cieche hanno sensi molto forti che compensano i loro occhi. Sentono, annusano e provano cose che le persone con gli occhi non sentiranno o ignoreranno. E come abbiamo detto prima, la mente subconscia è attiva quando dormiamo. Poiché è un magazzino di memoria, ci fa sognare il modo in cui vediamo e percepiamo il mondo.

8. Solo una persona è riuscita a rimanere per 11 giorni senza dormire

Randy Gardner, uno studente della California University, ha stabilito il record restando undici giorni senza dormire. Non dovresti essere motivato a battere questo record. Innumerevoli persone ci hanno provato e sono morte nel processo. Il sonno è fondamentale per la sopravvivenza.

9. La privazione del sonno uccide

Pensi che migliorerai la tua produttività riducendo il tempo di sonno e aumentando l’orario di lavoro? Uno studio recente ha scoperto che la privazione del sonno ti ucciderà. In effetti, morirai prima di una persona che muore di fame. Il sonno è fondamentale se vuoi avere successo ed è molto più importante del cibo !

10.Un gatto trascorre due terzi della sua vita dormendo

La maggior parte dei proprietari di gatti è abituata ad avere animali domestici assonnati in giro. Un gatto dormirà ovunque si senta a suo agio. Potrebbe essere sul divano o sulla tastiera del tuo computer. Il sonno potrebbe essere il motivo per cui i gatti sono così agili e attenti.

 

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Consigli per rimuovere la pipì dai materassi

Quasi tutte le mamme si sono trovate di fronte ad un grosso problema: rimuovere la pipì dal materasso. I bambini, appena indipendenti dal pannolino, tendono spesso durante la notte a non trattenere lo stimolo e a urinare durante il sonno, sia quando sono ancora in culla sia quando sono già sui materassi singoli. In quest’articolo vedremo come rimuovere la macchia di urina dal materasso senza lasciare cattivi odori.

La soluzione è molto facile.

Vi serviranno dei semplici prodotti che sicuramente avrete già in casa o comunque sono facilmente reperibili al supermercato:

  • Acqua ossigenata
  • Acqua tiepida
  • Spugna o cotone
  • Asciugamani o scottex
  • Phon o ferro da stiro

Prima di passare all’ opera è necessario togliere tutte le lenzuola e cuscini per lasciare arieggiare la superficie. Nel caso di un materasso in memory  (essendo più poroso) prolungare questo passaggio di almeno 30 minuti, tenendo la finestra aperta, per almeno dieci minuti/un quarto d’ora. Fatto questo, imbevete di acqua ossigenata il cotone o la spugna, e passatelo sulla macchia di pipì lasciandolo agire per un paio di minuti per poi risciacquarla con un po’ di acqua tiepida. L’operazione dovrà essere ripetuta fin quando la macchia non scompare. Successivamente cercate di asciugare il tutto con un’asciugamano o con degli scottex assorbenti e ripassate con il phon o con il ferro da stiro sulla superficie per togliere definitivamente i liquidi rimasti.

Lasciare arieggiare il materasso per altri dieci minuti/un quarto d’ora e il gioco è fatto.

Come prevenire le macchie di pipì sul materasso

Ecco qualche utile consiglio per prevenire eventuali macchie di pipì sul materasso. Sotto il coprimaterasso è consigliabile mettere dei tappetini assorbenti; così facendo basterà cambiare le lenzuola e sostituire il tappetino. E’ bene infine, assicurarsi che i bambini abbiano fatto i loro bisogni prima di andare a letto così da prevenire eventuali stimoli durante il riposo.

Bizzarre abitudini di dormire dei personaggi più famosi al mondo

A quanto pare, il sonno potrebbe essere un indicatore importante del tuo successo e della tua produttività, ma alcune delle persone di maggior successo al mondo hanno abitudini del sonno davvero uniche che potrebbero non funzionare per tutti. Dalla creazione di un’atmosfera speciale alla definizione di un modo di posizionamento specifico, vediamo insieme alcune delle bizzarre abitudini di sonno di alcune delle persone più famose della storia.

Leonardo Da Vinci

Da Vinci ha provato il ciclo del sonno di Uberman: preferiva una versione più estrema che faceva un pisolino di 20 minuti ogni quattro ore. Ebbene, questo strano programma di sonno potrebbe aver dato all’artista, inventore e scienziato, più tempo da svegli durante le sue giornate. Egli credeva nel sonno breve, in questo caso, non proprio un pisolino. Ha seguito uno schema di sonno polifasico con un pisolino di 20 minuti ogni quattro ore. Data la sua esperienza in così tante cose – invenzione, pittura, scultura, architettura, scienza, musica e altro – il programma non convenzionale deve aver funzionato per lui.

Vincent Van Gogh

Van Gogh ha curato la sua insonnia bagnando il materasso e il cuscino con canfora, un parente di trementina. La canfora lo ha avvelenato lentamente ed è stato uno dei fattori che lo hanno spinto a, presumibilmente, suicidarsi.

Salvador Dali

Il pittore spagnolo si sedeva con una chiave in una mano, in bilico sopra una piastra di metallo posta sul pavimento, e lasciava che il sonno lo prendesse. Non appena Dalì iniziava a dormire sul serio, la chiave gli scivolava dalle dita e tintinnava contro il piatto, svegliandolo immediatamente.

Donald Trump

In una notte tipica si dice che Trump dorma solo da tre a quattro ore, e talvolta anche solo 90 minuti. Dopo essersi svegliato tra le 6:00 e le 6:30, Trump legge una pila di ritagli di giornale su se stesso. Secondo una fonte, la maggior parte delle volte Trump non legge nemmeno le pagine, gli piace solo guardare il suo nome stampato. Forse ha bisogno di un nuovo programma del sonno e di una nuova routine mattutina

Eminem

Il rapper trascorre molto tempo nelle camere d’albergo, ma questo non significa che si fidi delle loro tende oscuranti per tenerlo addormentato. Fodera le finestre con carta stagnola per tenere fuori tutta la luce e poi attiva un rumore bianco. Tutti questi preparativi lo aiutano a dormire meglio anche quando viaggia tra fusi orari.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

 

Guida di sopravvivenza al riposo invernale

Vorresti poter riposare bene durante l’inverno? Scopri perché potresti avere difficoltà a dormire in questa stagione e cosa puoi fare al riguardo. Piaccia o no, il mutare delle stagioni influisce sul tuo sonno. Ora che l’inverno è vicino, hai alcune nuove sfide da affrontare. Ecco una guida rapida su alcuni fattori che possono ostacolare il sonno in inverno e su cosa puoi fare per sopravvivere alla stagione.

Attenzione al cibo

Dal giorno di Natale fino alla vigilia di Capodanno, siamo circondati da cibi gustosi e bevande deliziose. I cambiamenti nelle tue abitudini alimentari durante le vacanze, come mangiare più tardi del normale o consumare caffeina extra durante il giorno, possono disturbare il tuo sonno con bruciore di stomaco, indigestione, insonnia o solo alcune visite extra al bagno nel mezzo della notte. Non sei solo tu a soffrire di eccessiva indulgenza durante le vacanze. L’alcol rilassa i muscoli, compresi quelli della bocca e della gola, che possono compromettere le vie respiratorie e di conseguenza passerai la notte a russare. Per evitare l’insonnia e il bruciore di stomaco, sii consapevole di cosa e quando mangi. Prova a limitare la caffeina, l’alcol o i pasti pesanti nelle prime ore della sera.

Il cambiamento di temperatura

L’aria fredda e più secca. L’aria secca porta a labbra screpolate, prurito e gola irritata o naso secco. Nella migliore delle ipotesi, queste condizioni spiacevoli possono infastidirti quando sei a letto e cerchi di dormire. Nel peggiore dei casi, ti lasciano vulnerabile a raffreddori e infezioni. E sappiamo tutti quanto sia difficile dormire bene quando si è ammalati. Prova a usare un umidificatore nella tua camera da letto per mantenere umidi i passaggi nasali. Bevi molti liquidi e fai una doccia calda, non bollente, e applica la lozione subito dopo aver asciugato per mantenere l’idratazione della tua pelle.

Le temperature gelide e i venti invernali dell’esterno, ci spingono ad alzare immediatamente il termostato a 22 ° C o più. Va bene quando siamo svegli ma la nostra temperatura corporea diminuisce naturalmente quando dormiamo. Stanze troppo calde possono disturbare questo schema biologico del sonno, mantenendoci svegli. La temperatura ideale della camera da letto è di circa 18-19 C° . Imposta il termostato programmabile in modo che scenda a quel livello poco dopo la tua solita ora di andare a dormire, così sei al caldo quando la tua testa colpisce il cuscino, ma fresco una volta che ti sei addormentato.

L’importanza della melatonina

Infine non sottovalutare la melatonina, un ormone che promuove il sonno prodotto dal cervello in risposta all’oscurità. I giorni più cupi e i tramonti anticipati in inverno possono innescare il rilascio di melatonina durante il giorno, lasciandoti intontito al mattino e affaticato a metà pomeriggio. Sfortunatamente, potresti anche sentirti più sveglio prima di coricarti perché non hai mai avuto il distinto e intenso rilascio di melatonina che hai avuto durante l’estate quando le lunghe giornate soleggiate si trasformano in notti buie. Regola la tua melatonina e il tuo orologio interno ottenendo un’ampia esposizione alla luce del giorno durante l’inverno. Siediti vicino a una finestra subito dopo esserti svegliato. Preparati e fai una passeggiata a pranzo.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Back To Top

Solo per oggi domenica, 17 gennaio 2021

EXTRA SCONTO 10%*
su TUTTO il catalogo!

*Lo sconto verrà applicato automaticamente nel carrello