fbpx
skip to Main Content

Reti a doghe fisse o regolabili, elettriche o manuali?

Reti a doghe elettricheCi siamo già occupati delle reti a doghe, con un articolo riguardo a come scegliere una rete a doghe di qualità e in relazione a quale sia la giusta altezza da terra per il nostro letto.

In questo articolo ci occuperemo della differenza esistente tra le reti a doghe fisse e regolabili; oltre che tra le reti a regolazione elettrica o manuale.

Entriamo subito nel discorso.

Le reti a doghe fisse

Questo sistema rappresenta la soluzione più diffusa. Sia perché è la più economica; sia perché è in grado di dare un valido sostegno al nostro materasso.

Le reti a doghe fisse vengono realizzate con un telaio che non ha snodi, pertanto non è possibile regolarlo. I listelli sono fissati direttamente ad esso, nella grandissima maggioranza dei casi, pertanto non è possibile estrarli o spostarli; in questo caso l’ammortizzazione delle doghe è data dalla loro curvatura verso l’alto, in modo tale che esse possano flettersi senza rompersi.

Le migliori reti a doghe fisse hanno adottato come soluzione un sistema ad ammortizzatori, che accolgono le doghe, rendendole in grado di assorbire le oscillazioni verticali e orizzontali nel miglior modo possibile.
Quasi tutte le reti a doghe fisse hanno doghe in legno di faggio multistrato, solido ed elastico; in grado di resistere a lungo nel tempo.

Le reti a doghe regolabili

Questa tipologia di reti a doghe permette di poter inclinare il piano d’appoggio del nostro letto nella posizione che più preferiamo. Per via di questa grande versatilità sono adatte soprattutto a coloro che sono costretti a passare molto tempo a letto; per chi ha problemi di deambulazione; di circolazione sanguigna o, più semplicemente, per chi vuole avere la possibilità di leggere o guardare la televisione comodamente dal proprio giaciglio.

Il consiglio assoluto per chi deve o vuole acquistare una rete a doghe regolabile è di evitare di abbinarla ad un materasso a molle; le molle infatti, venendo sottoposte alle sollecitazioni legate ai movimenti della rete, potrebbero danneggiarsi, compromettendo l’intero materasso.

Anche per questa tipologia di reti le doghe possono essere fissate direttamente al telaio; oppure ammortizzate con speciali guaine, di cui abbiamo appena detto. Ovviamente il secondo tipo è preferibile rispetto al primo. Poiché limita ogni oscillazione delle doghe, riducendone gli sforzi e quindi l’usura.
Il legno utilizzato per le doghe solitamente è il faggio, ma può essere utilizzato anche il sughero, per via delle sue proprietà frenanti. In questo modo il materasso non scivolerà eccessivamente, ma resterà stabile sul piano d’appoggio.

 

Reti a doghe a regolazione manuale

Atene motorizzata

Nelle reti a doghe regolabili la regolazione può avvenire attraverso un sistema manuale, il quale è meno comodo e facile da utilizzare rispetto al sistema elettrico, ma anche più economico, in quanto presenta meno componenti ed è di più facile realizzazione.

 

Reti a doghe a regolazione motorizzata

La soluzione preferibile però, in caso si decida di procedere all’acquisto di una rete a doghe regolabile, è quella di orientarsi verso un modello a regolazione motorizzata. Permette di impostare l’inclinazione più facilmente grazie ai motori elettrici, sui quali è possibile agire grazie alla presenza di un telecomando; solitamente a filo. In questo modo impostare la giusta inclinazione per la rete è certamente più facile.

Quest’ultima soluzione è consigliabile per coloro i quali non possono fare troppi sforzi per trovare la migliore posizione di riposo.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Back To Top
WhatsApp us whatsapp