skip to Main Content
SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA!

A che ora mandare i bambini a letto?

Potresti fare qualche respiro profondo prima di dire ai tuoi figli che è ora di andare a letto. Sai che ci saranno piagnucolii e supplicheranno di restare alzati solo per un’altra pausa pubblicitaria. Ma sai che hanno bisogno di riposare e per una buona ragione.

È stato dimostrato che un buon sonno notturno per i bambini riduce il rischio di obesità infantile. Uno studio ha scoperto che i bambini che non avevano una routine per andare a dormire all’età di nove anni avevano una durata del sonno più breve e un BMI più alto all’età di 15 anni, rispetto a quei bambini con orari di coricarsi adeguati all’età. 

Un’ora di andare a letto tardi non necessariamente farà sì che il bambino dorma più tardi la mattina. Probabilmente si tradurrà solo in un bambino irritabile, in particolare se questo non fa parte della loro normale routine . Avere un’ora di andare a letto adeguata all’età e dormire a sufficienza può portare a un adolescente più sano e più felice. 

A che ora mandare i bambini a letto?

Neonati (fino a tre mesi): da  10,5 a 18 ore di sonno al giorno. I neonati hanno uno schema di sonno e veglia irregolare. Per sviluppare una routine con loro, mettili nella culla quando noti che sono assonnati, piuttosto che già addormentati. In questo modo, associano la culla al sonno. 

Neonati (da 4 a 11 mesi): da  9 a 12 ore di sonno durante la notte. Ti consigliamo di sviluppare orari regolari diurni e di andare a dormire nei neonati. A questa età, il bambino potrebbe provare ansia da separazione quando viene messo in un letto separato. Assicurati di creare un ambiente adatto al sonno con animali di peluche,  lenzuola morbide e tonalità scure che incoraggino un riposo confortevole.

Bambini piccoli (da uno a due): da  11 a 14 ore di sonno in un periodo di 24 ore. Ciò include i pisolini durante il giorno. A questa età, i bambini possono sperimentare risvegli notturni o dormire poco. Quando ciò accade, incoraggia l’uso di un oggetto di sicurezza come un peluche o una coperta per aiutarli a sentirsi al sicuro nel proprio letto. 

Bambini in età prescolare (da tre a cinque): da  11 a 13 ore di sonno a notte. A questa età, un’ora di andare a letto coerente è fondamentale. Ciò significa assicurarsi che il bambino in età prescolare mantenga la stessa routine della buonanotte nella stessa stanza ogni notte. 

Età scolare (dai sei ai 13 anni): da  9 a 11 ore di sonno per notte. Dormire a sufficienza è importante per un bambino in età scolare che potrebbe partecipare a più attività durante il giorno. Ma questa è anche l’età in cui il bambino si innamora di TV, zucchero e prodotti a base di caffeina. Guardare la TV prima di coricarsi è stato associato a resistenza, difficoltà ad addormentarsi, ansia intorno al sonno e dormire meno ore.

Routine regolare della buonanotte

Una routine regolare della buonanotte è stabilita dal genitore. Sai cosa funziona meglio e cosa no. Una routine comune potrebbe essere quella di spegnere la TV, quindi chiedere a tuo figlio di lavarsi i denti, lavarsi i capelli e andare in bagno. Potresti sederti con loro a letto e leggere una favola della buonanotte o fare una chiacchierata tranquilla. Dai la buonanotte e spegni le luci. Qualunque sia il processo, dovrebbe essere una routine regolare ogni notte, compresi i fine settimana.   

Inoltre ridurre il tempo davanti allo schermo prima di andare a letto è particolarmente importante per i bambini. La ricerca mostra che la luce della televisione, del telefono o dello schermo del computer può interferire con la produzione di melatonina, che sappiamo essere importante per dormire bene la notte. Ci dovrebbe essere un po’ di tempo e separazione tra spegnere la TV e saltare a letto. Rendere la camera da letto una zona senza schermo è una buona idea se tuo figlio ha difficoltà ad addormentarsi.

Infine sappiamo che lo zucchero e la caffeina possono trasformare i nostri bambini in piccoli mostri impazziti che hanno più energia di chiunque altro. Quando si tratta di dessert optate per la frutta fresca con un po’ di miele o le fragole ricoperte di cioccolato fondente. Prova a introdurre una tisana per aiutarli a concentrarsi sul calmarsi piuttosto che andare subito a letto dopo cena. 

Crea un ambiente di sonno accogliente

Quando si tratta dell’ora di andare a letto di un bambino, sposta l’attenzione sul relax piuttosto che sul sonno. Prova lo yoga della buona notte per i più piccoli per aiutarli a concentrarsi sul calmarsi piuttosto che andare direttamente a letto.

Certamente, vorrai un materasso morbido e  confortevole  per eccitare il tuo bambino a dormire nel suo letto. Aggiungi  soffici cuscini , peluche e  lenzuola morbide  alla zona del letto. Mantieni la loro stanza un po’ più fresca in quanto aiuta a  favorire un sonno migliore . Una camera da letto tranquilla, fresca e buia è la ricetta per dormire bene la notte.

Per visualizzare le offerte “Materassiedoghe” clicca QUI

Francesco Nicolaci

Francesco Nicolaci, inizia la sua collaborazione come redazionale "Materassiedoghe" nel Gennaio 2017, a seguito della laurea in "Consulente del Lavoro e Giurista d'impresa" e di un percorso formativo presso il "Liceo Ginnasio - Arnaldo da Brescia". Da sempre interessato alla lettura di testi divulgativi dei più svariati argomenti, si sta specializzando a diffondere la cultura legata al riposo. Cercando di offrire curiosità attinenti alla storia del riposo, alla cultura del sonno e alla scoperta degli accessori del riposo in diverse culture e tradizioni.

Back To Top